OmniAuto.it

29 dicembre 2009

L’agente Fain Binda ci dà due dritte sulle polizze contro il furto

Ecco un valido antifurto...

Ecco un valido antifurto...

È uno degli incubi peggiori degli italiani: il furto dell’auto. Ecco allora una chiacchierata utile con Renzo Fain Binda, consulente assicurativo: argomento, le polizze contro il furto.

Fain Binda, domanda secca: le polizze contro il furto servono?
“Sì. La sottrazione di un bene di proprietà è una perdita di patrimonio, che le Compagnie accettano di coprire qualora sia stipulata la garanzia furto. La convenienza dipende dal valore residuo della vettura e dalla località dove il mezzo abitualmente gira. Non trascuriamo però che anche chi risiede in zone a basso rischio furto può temporaneamente venire a trovarsi in luoghi a rischio. E poi non esistono solo le inflazionate zone del Sud Italia: le macchine si rubano anche altrove, specie nelle metropoli”.

Quanto costano le polizze contro il furto?
“Dipende dal valore del veicolo, dalla località di residenza del proprietario, dal modello di veicolo, nonché dalla combinazione di franchigie/scoperti prescelta”.

Un esempio…
“Per un valore di 10.000 euro, si può spaziare dai 120 ai 250 euro annui, sconti applicabili a parte”.

Ma a chi convengono?
“A chi abita in zone o possiede modelli a rischio, a chi viaggia molto e lascia il veicolo incustodito per la strada”.

L’antifurto satellitare fa risparmiare?
“Sì. Fino al 40%. Ma attenzione: l’installazione della ‘scatola nera’ è spesso obbligatoria (ha un canone che in parte assorbe lo sconto praticabile). In caso di cambio di Compagnia, è necessario smontare l’apparecchio a proprio carico. E se manca il segnale al momento del furto (esempio, guasto o disturbatori di segnale Gps) la Compagnia non paga o risarcisce di meno. Per contratto”.

Chi si rivolge a un assicuratore che gli dà già la Rca, otterrà sconti?
“Certo, ogni intermediario può avere delle flessibilità tariffarie”.

In generale, che consigli fornisce all’automobilista?

“Inserire l’incendio e furto fino al quinto anno del mezzo, fino a un valore residuo di 3.000 euro. Optare per garanzie senza scoperto e con franchigia fino a 150 euro”.

foto flickr.com/photos/king-edward

di Ezio Notte @ 00:08


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.