OmniAuto.it

23 settembre 2011

La balla della tassa del ricorso che ti viene ridata

Fate ciao ai soldini

Io vorrei tanto sapere chi ha messo in giro la balla della tassa sul ricorso. Tutti sanno che si pagano ben 37 euro per ricorrere al Giudice di pace: questa è l’unica certezza. Perché chi dice che quellla tassa viene restituita mente.

Se perdi, stai tranquillo che tu la tassa di 37 euro non la rivedi più.

Se vinci, e il Giudice compensa le spese, col cavolo che la tassa ti viene restituita. Ognuno si paga il suo. Quindi, tu hai fatto ricorso contro una multa di 40 euro per divieto di sosta, spendendo 37 euro di tassa. Vinci il ricorso, i 40 euro non li paghi, però ii 37 euro non li rivedi. Ci hai guadagnano 3 euro. Bella roba. Me li sono bruciati in salute, stress, giorno di ferie, attese, burocrazia.

Se vinci, e il Giudice dice che la tassa va restituita, voglio vederlo il Comune quanto tempo si prende per ridarti le cuccuzze. Si fa in tempo a morire noi e i nipoti. È lo stesso Comune che voleva fotterti i quattrini con una telecamera illegittima, con un verbale pieno di vizi di forma. Che bello avere certa gente che ha debiti con te: sta’ sicuro che rivedrai il tuo denaro…

foto flickr by Album di Lisandro M. Enrique

di Ezio Notte @ 00:10


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.