OmniAuto.it

15 luglio 2013

La fame dei vostri soldi: multe scontate

Caccia grossa al vostro portafogli

I politici hanno fame dei soldi degli automobilisti. Lo dimostra lo sconto del 30% sulle multe per chi paga subito. Così l’automobilista non rompe più le scatole coi suoi fottuti ricorsi al Giudice di pace e al Prefetto. Non solo: hanno portato a 30 i giorni per fare ricorso al Giudice di pace. Tutto in fretta, ultra rapido, asmatico, ansioso, da reparto di psichiatria. Roba da fare impazzire chi ha un’auto. Paga immediatamente, dacci i quattrini e levati dalle palle.

In questo modo, i Comuni godono. Sono loro i più arrapati delle vostre multe. Incassano 1.500.000.000 euro l’anno di multe. Ve lo leggo meglio. Un miliardo e mezzi di euro l’anno. Ma robe da pazzi. Certo, certo, mettono le strisce blu e le telecamere per il bene della collettività, lo sappiamo. Però se gli ostacoli il cammino verso il tesoro, si innervosiscono. E allora paga al volo e togliti dai piedi.

Il mio suggerimento? Se c’è un minimo spiraglio per vincere, fate ricorso. Vizi di forma, piccoli errori. Non è giusto che che questi vampiri spara-multe vi succhino i quattrini, spalleggiati da politici che creano norme ad hoc, per perpetrare gravi ingiustizie verso le vittime sacrificali delle città: gli automobilisti.

di Ezio Notte @ 00:00


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. Sono totalmente d’accordo! Non solo, se hai un sinistro e vuoi la copia dei verbali te la devi pagare! Credo succeda in tutti i Comuni del (fu) Bel Paese (sarei curioso di saperlo). Succede di sicuro nel comune di Firenze, Prato, Montemurlo (PO), Montale (PT) e sopratutto nel Comune di Pistoia dove addirittura l’automobilista, quasi sempre anche danneggiato, deve sborsare la bellezza di 69,00 euro. Vi pare una cosa regolare? Devo pagare per cosa??
    Le ingiustizie sono all’ordine del giorno e questo blog mi piace!

    Commento by Mirko Melozzi — 25 luglio 2013 @ 10:43

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.