OmniAuto.it

30 aprile 2012

Lampione intelligente: magari

Luce intelligente

Via lestradedell’informazione.

“Un sistema intelligente che gradua l’illuminazione stradale in funzione del traffico differenziando i flussi luminosi a seconda delle zone, dell’orario, della luce solare utilizzando la rete elettrica gia’ presente sul territorio. Il sistema si chiama Minos ed è prodotto dalla Umpi, un’azienda italiana attiva nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni di efficienza e di ottimizzazione, introdotti attraverso i servizi a banda larga caratteristici delle ‘Smart City‘. Grazie al sistema Minos, il comune può sfruttare al meglio le infrastrutture del territorio risparmiando risorse che possono essere reinvestite in servizi per i cittadini. Secondo l’azienda produttrice, il sistema potrebbe garantire risparmi nell’ordine di un abbattimento dei consumi pari al 30% e delle spese di manutenzione che calerebbero del 35%. Il 7 marzo scorso sono state inaugurate in Spagna 10 nuove istallazioni che usano il sistema Minos, in Europa hanno adottato il sistema 30 città per un totale di 16.000 pali ‘intelligenti'”.

Non sarebbe mica male. Unico dubbio.

I Comuni usano gli autovelox intelligenti e i semafori intelligenti per fare cassa. I lampioni intelligenti non portano un quattrino in cassa. Anzi. E quindi, li vedremo mai in Italia?

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.