it.motor1.com

4 febbraio 2018

Le convenzioni dei gestori autostradali sono online

Operazione trasparenza

Operazione trasparenza

Disponibili online sul sito del ministero dei Trasporti i testi degli Atti Convenzionali che regolano le concessioni autostradali sulla rete a pedaggio. Dunque, per la prima volta, al fine di favorire una maggiore trasparenza, vengono resi fruibili i testi delle convenzioni e i relativi allegati, che consentono l’accesso generalizzato alle informazioni di interesse pubblico sugli operatori autostradali, sull’organizzazione e sul costo del servizio, quindi anche le regole stabilite a suo tempo, ​in base alle quali vengono riconosciuti gli aggiornamenti dei pedaggi. Oltre alle convenzioni, presenti anche gli allegati tecnici, che definiscono i profili specifici del rapporto concessorio.

Nella stessa pagina si trovano anche le relazioni della Direzione Generale Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali che il ministero ha iniziato a pubblicare on line dal 2015.

Ricordiamo che la rete autostradale italiana è affidata in concessione a società con diversi concedenti. Il primo concedente è il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, subentrato ad Anas S.p.A. in tale ruolo a far data dal 1° ottobre 2012. Al Ministero, il quale ha operato attraverso la Struttura di Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali, fa capo la maggior parte della rete in concessione, oggetto della presente relazione. Vi è quindi Anas S.p.A., Società pubblica sottoposta alla vigilanza del Ministero delle Infrastrutture, che gestisce alcune tratte direttamente, mentre per altre svolge il ruolo di concedente in via indiretta, partecipando al 50% al capitale sociale in società regionali. Vi sono, infine, le Società regionali che svolgono il ruolo di concedente di infrastrutture poste esclusivamente nel territorio della Regione cui fanno riferimento.

La rete autostradale a pedaggio, data in concessione dal Ministero delle Infrastrutture, è gestita da 24 società con 25 rapporti concessori, regolati da apposite convenzioni, atteso che la Società SATAP S.p.A. risulta titolare della concessione per la A21 (Torino – Piacenza) e la A4 (Torino – Milano ). L’intera rete si sviluppa per 5.886,6 Km ed è tutta in esercizio.

Per scaricarle, il link è qui.

di Ezio Notte @ 18:25


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.