OmniAuto.it

27 febbraio 2012

L’incoscienza ecologica degli italiani

Solo per soldi

La coscienza ecologica degli italiani è una barzelletta. Almeno a livello di auto. Quando c’erano gli incentivi sulle auto nuove a gas, queste andavano fortissimo. Spariti i bonus, morta la coscienza ecologica. Adesso torna qualche incentivo per la trasformazione delle auto, per farle diventare a gas. Ma per carità, nessuno parli di coscienza ecologica. Si tratta solo di quattrini: si spende meno al distributore. E basta.

Adesso ci sarà la corsa alla trasformazione. Da giovedì 1 marzo 2012, infatti, riaprono sul sito del Consorzio Ecogas www.ecogas.it le prenotazioni degli incentivi ICBI, Iniziativa Carburanti a Basso Impatto, campagna del Ministero dell’Ambiente per la promozione di GPL e metano per auto.

Due gli interventi di incentivazione, entrambi destinati alla trasformazione a GPL e metano di  mezzi Euro 2 e Euro 3 immatricolati dopo il 01/01/1997.

Trasformazione a gas di autoveicoli appartenenti a persone fisiche o giuridiche residenti/con sede legale o operativa nei  Comuni, oltre 600, che hanno aderito all’iniziativa riunendosi in Convenzione. Gli importi dei contributi ammontano a  500 euro per il GPL e 650 per il metano, di cui 150 a carico delle officine di installazione. Il fondo disponibile, grazie ad un residuo dell’ultimo rifinanziamento, ammonta a € 1.785.309,26 e consentirà di effettuare circa 4.500 trasformazioni a gas incentivate.

Ecco il contributo: 150 € di sconto da parte dell’installatore sul listino prezzi massimi nazionale (MSE 2008/2011) e 350 € GPL/500 € metano di contributo erogato da ICBI. L’applicazione dello sconto da parte dell’installatore deve essere evidenziato in fattura ed è condizione indispensabile per l’ottenimento del contributo ICBI. Lo sconto applicato dall’installatore, a differenza dell’incentivo, non viene rimborsato da ICBI, ma è a carico dell’officina.

Trasformazioni a GPL e metano di veicoli commerciali leggeri inferiori a 3,5t, fondo disponibile 300.000 euro. L’importo delle agevolazioni è di € 750 per le trasformazioni a GPL e di € 1.000 per quelle a metano. Aventi diritto, le persone giuridiche con sede legale o operativa in un Comune aderente alla Convenzione ICBI.

L’edizione 2012 della Campagna A Gas per l’Ambiente prevede un altro intervento di incentivazione, per il quale si attendono le linee guida definitive. Si tratta del Progetto pilota di incentivazione ai veicoli dual fuel diesel/GPL e diesel/METANO (disponibilità finanziaria € 300.000,00), che permetterà di sperimentare questo nuovo tipo di alimentazione e soprattutto di eseguire prove di emissioni riconosciute dagli organi ministeriali.

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.