OmniAuto.it

9 giugno 2010

L’Isvap e l’indennizzo diretto: andiamo bene…

Indennizzo diretto: un guaio sopra l'altro

Indennizzo diretto: un guaio sopra l'altro

L’Isvap (vigila sulle Assicurazioni) denuncia il caro-tariffe, con picchi di 7.000 euro l’anno al Sud. E fin qui siamo d’accordo. Ma poi auspica la “conferma della esclusività della procedura di risarcimento diretto dopo i dubbi scaturiti a seguito della sentenza interpretativa della Corte costituzionale”.

Noi di Automobilista.it ci permettiamo di avanzare due obiezioni.

a) Dopo la sentenza della Corte costituzionale, non ci sono dubbi, a nostro avviso. C’è una certezza: l’indennizzo diretto è facoltativo. I giudici parlano di “possibilità di opzione”: “Non è l’obbligatorietà del sistema di risarcimento diretto che impone le condizioni di un mercato concorrenziale, bensì la ricerca, da parte delle Compagnie, della competitività con l’offerta di migliori servizi, e l’incentivo dei clienti non solo ad accettare quella determinata offerta contrattuale, ma a ricorrere al meccanismo, ove ve ne sia bisogno, del risarcimento diretto, come il più conveniente, ferma restando la possibilità di opzione per l’azione di responsabilità tradizionale, e per l’azione diretta contro l’assicuratore del responsabile civile“.

b) L’indennizzo diretto, da febbraio 2007, combina solo danni. Le Rca salgono. Gli assicurati sono meno difesi. Le truffe sono più facili. Quel sistema andrebbe ghigliottinato. Altro che conferme dell’esclusività.

foto flickr.com/photos/slava

di Ezio Notte @ 00:45


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. […] L’Isvap (vigila sulle Assicurazioni) offre un nuovo servizio: “Educazione assicurativa”. Abbiamo letto (e ascoltato: c’è anche quell’opzione) la parte relativa alla Rc auto. Roba da sbadigli. Dice cose che già si sanno da secoli. Ne parliamo con Renzo Fain Binda, importante consulente assicurativo. Renzo, hai visto il nuovo servizio sul sito Isvap? “La solita minestra. Al momento della scelta della Rca giusta, si consiglia al consumatore di puntare sui prezzi. In realtà, ci sono altri parametri cui stare attenti: per esempio, la rapidità del risarcimento e il modo in cui si viene trattati”. […]

    Pingback by Educazione assicurativa Rc auto Isvap. L’agente Fain Binda critico: “Non c’è solo la tariffa” | Automobilista.it — 7 luglio 2010 @ 00:14

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.