OmniAuto.it

6 ottobre 2012

Lotta alle truffe Rca. Ma la garanzia che i prezzi scendano non c’è

È guerra alle frodi

Spietata lotta alle frodi Rca da parte del Governo, con il Decreto sviluppo. Ecco come, in sintesi.

L’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo (IVASS) cura la prevenzione delle frodi nel settore dell’assicurazione della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, relativamente alle richieste di risarcimento e di indennizzo e all’attivazione di sistemi di allerta preventiva contro i rischi di frode. Ai predetti adempimenti si provvede con le risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente. Per favorire la prevenzione e il contrasto delle frodi nel settore dell’assicurazione della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, nonché al fine di migliorare l’efficacia dei sistemi di liquidazione dei sinistri delle  imprese di assicurazione e di individuare i fenomeni fraudolenti, l’IVASS analizza, elabora e valuta le informazioni desunte dall’archivio informatico integrato di cui al comma 3, nonché le informazioni e la documentazione ricevute dalle imprese di assicurazione e dagli intermediari di assicurazione, al fine di individuare i casi di sospetta frode e di stabilire un meccanismo di allerta preventiva contro le frodi.
Inoltre, l’IVASS richiede informazioni e documentazione alle imprese di assicurazione e agli intermediari di assicurazione, anche con riferimento alle iniziative assunte ai fini di prevenzione  e contrasto del fenomeno delle frodi assicurative, per individuare fenomeni fraudolenti ed acquisire informazioni sull’attività di contrasto attuate contro le frodi.

E ancora: l’IVASS segnala alle imprese di assicurazione e all’Autorità Giudiziaria preposta i profili di anomalia riscontrati a seguito dell’attività di analisi, di elaborazione dei dati e correlazione dell’archivio informatico integrato, invitandole a fornire informazioni in ordine alle indagini avviate al riguardo, ai relativi risultati e alle querele eventualmente presentate.

Lo stesso IVASS fornisce collaborazione alle imprese di assicurazione, alle forze di polizia e all’autorità giudiziaria ai fini dell’esercizio dell’azione penale per il contrasto delle frodi assicurative; promuove ogni altra iniziativa, nell’ambito delle proprie competenze, per la prevenzione e il contrasto delle frodi nel settore assicurativo; elabora una relazione annuale sull’attività svolta a fini di prevenzione e contrasto delle frodi, e alle iniziative assunte a riguardo dalle imprese di assicurazione e formula proposte di modifica della disciplina in materia di prevenzione delle frodi nel settore dell’assicurazione della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore.

Perfetto. Ma a fronte di tutto questo, un “poliziotto” che indaga a favore delle Assicurazioni, esiste la certezza che i prezzi Rca scendano? No. Un bel guaio: altre norme a favore delle Assicurazioni, senza la certezza che i consumatori ne traggano vantaggio. Senza contare che l’IVASS è sotto il controllo della Banca d’Italia. L’IVASS, che deve controllare le Assicurazioni, è under pressure

di Ezio Notte @ 07:55


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.