OmniAuto.it

14 gennaio 2012

Lotta durissima contro l’Area C

Area C: Medioevo

Hanno fatto fuori un’immondizia come l’Ecopass e hanno buttato dentro una schifezza come l’Area C. Roba da serie C, come dice il nome. Una mozzarella fatta per scimmiottare Londra, ma non si rendono neanche conto dell’oscenità che pronunciano quanto paragonano la capitale inglese a Milano. Lassù, in terra britannica, c’è una rete metropolitana che fa impallidire Milano. Chi va senz’auto è una persona intelligente. A Milano muoversi coi mezzi pubblici è un suicidio, peraltro costosissimo.

L’Area C è uno strumento diabolico che farà guadagnare un pacco di soldi all’amministrazione. Solo di pedaggio, fanno sui 35 milioni di euro l’anno. Poi ci sono le multe, eh, non dimentichiamolo. Trattasi di 80 euro profumati a botta. Per gl’indisciplinati? Non diciamo cavolate: nonno Ecopass ha insegnato che le multe le prendono i poveretti che non ci capiscono un cavolo fra permessi, divieti, cartelli, pannelli dei cartelli, sospensioni e riattivazioni dell’Ecopass. Per non parlare del cervellone maledetto che va in tilt e fotte i soldi. Tu devi fare ricorso al Giudice di pace pagando 40 euro di tassa: bella roba.

Giustissimo il ricorso al Tar contro l’Area C: ma tu pensa se uno per circolare nella Cerchia dei Bastioni deve pagare 5 euro (2 euro i residenti dal 41° ingresso): un delirio che partirà il 16 gennaio. A firmarlo, la capogruppo Pdl del consiglio di zona 1, Micaela Goren Monti: “Una tassa punitiva sul rientro a casa”. Vero. La delibera che l’ha istituita è un atto – scrive l’avvocato Giovanni Testori – fortemente lesivo degli interessi e dei diritti, anche costituzionalmente protetti, dei residenti, che si vedono imporre il pagamento di un tributo per potersi muovere e accedere o uscire da casa. Un sacrificio enorme non giustificato da un vantaggio pubblico.

Sì, il vantaggio c’è. Per il Comune. Che fa cassa. E che crea un pericolosissimo precedente: allora tutti i Comuni, a prescindere da quanto un’auto inquina, fa pagare il pedaggio. Il ritorno al Medioevo. Che barbarie. Suvvia, a Milano i problemi sono altri…

di Ezio Notte @ 19:53


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. Pisapia vergognati,
    siete una mandria di buffoni, nn avete idea di cosa significa governare la città.

    Presto saranno tutti d’accordo con Area C, tanto nessuno avrà piu un soldo per pagarsela la macchina avanti così.

    COMPLIMENTI SENTITI! ANDATE A PALAZZO MARINO A FIRMARE, NESSUNO VI IMPEDISCE DI USARE I MEZZI O DI LASCIARE L’AUTO A CASA QUANDO E’ INUTILE E DI INTRALCIO USARLA!!! LA SCELTA PERO’ DEVE ESSERE DI CIASCUNO QUESTO E’ UN FURTO IL BOLLO LO PAGHIAMO COMUNQUE, MICA DUE STERLINE COME IN INGHILTERRA!!!

    Commento by elias — 18 gennaio 2012 @ 00:15

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.