OmniAuto.it

11 luglio 2010

Ma gli esperti in infortunistica stradale potrebbero un po’ offendersi…

Incidenti: chi fa il Pinocchio?

Incidenti: chi fa il Pinocchio?

Dallo Sna (Sindacato nazionale agenti di assicurazione) della Puglia ha preso avvio la campagna di sensibilizzazione “Stupidi furbetti” contro l’abuso nell’infortunistica stradale. È un’emergenza sociale, nel 2007 (più recenti dati disponibili), i sinistri riconducibili a fenomeni criminosi a danno delle Imprese di assicurazione sono stati 83.305, per un importo di 289 milioni di euro, pari al 2,27% dell’ammontare complessivo dei risarcimenti e all’1,59% dei premi del ramo. L’analisi a livello territoriale mostra che in alcune aree dell’Italia meridionale il fenomeno criminoso continua a mostrare livelli sensibilmente superiori rispetto alla media nazionale. La Puglia con il 7,4% dei sinistri e il 5,7% degli importi dei risarcimenti segue da vicino la Campania, dove si registrano l’11,9% dei sinistri e il 9,9% degli importi dei risarcimenti totali.

Secondo lo Sna, “è giunto il momento di dire basta al fiume di numeri e parole. Ora bisogna avere il coraggio di fare, di agire e di proporre soluzioni, perché i nostri clienti vanno assistiti e tutelati dinanzi al dilagare di questa emergenza sociale. Come agenti di assicurazione chiediamo oggi alle compagnie assicurative di arrestare la fuga dal Sud che stanno mettendo in atto in questi mesi. Secondo nostre analisi sarebbero circa 5.000 le agenzie a rischio chiusura in Italia con una perdita stimabile oltre 50.000 posti di lavoro tra dipendenti e collaboratori e un giro d’affari complessivo di circa 10 miliardi di euro”.

Di sicuro, lo Sna ha nel mirino i singoli automobilisti che gonfiano i risarcimenti o che inventano di sana pianta i colpi di frusta. Ma è quel “contro l’abuso nell’infortunistica stradale”, presente anche nel manifesto (scritta verticale), che a nostro giudizio potrebbe un po’ far risentire i tanti esperti in infortunistica stradale, e le relative associazioni, i quali in realtà operano nel massimo rispetto della legge, limitandosi a tutelare a dovere i clienti coinvolti in sinistri, spesso con lesioni fisiche. Non trovate?

di Ezio Notte @ 00:01


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. […] Questo il ragionamento pazzesco e pericolosissimo di parecchi cittadini, in numero crescente. Sono furbetti stupidi. Senza Rca, se fanno un incidente, la pagano carissima: i danni sono a carico loro. Ma […]

    Pingback by Rc auto, la minaccia dell’evasione | Automobilista.it — 9 agosto 2010 @ 00:03

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.