OmniAuto.it

5 dicembre 2010

Marocchino drogato e senza patente: allarme sociale

Sangue sulle strade: allarme sociale

Qui c’è poco da parlare di razzismo, di tolleranza verso lo straniero che viene dal Nord Africa o dall’Est Europa. Qui la situazione è altamente drammatica. Dopo che un marocchino drogato e senza patente (gliel’avevano ritirata sette mesi fa) ha ucciso in un incidente sette ciclisti (ci sono anche due feriti gravissimi), è allarme sociale. L’automobile, per paradosso, è al centro del problema. Perché la macchina in mano a personaggi senza scrupoli, senza coscienza, senz’anima, senza paura del Signore, diviene un’arma. Uno straniero drogato o semi-tossico o alcolizzato, con o senza patente (se ce l’ha, andrebbe visto come fa ad averla e se è idoneo a guidare), è una bomba a orologeria.

È sbagliato lavarsene le mani e ricondurre tutto alla tolleranza verso il prossimo e alla convivenza civile. Perché un pirata della strada su quatto è straniero. E perché se i politici non mettono una pezza al problema, il rischio elevatissimo è che i parenti delle vittime, esasperati, a botta calda, in piena crisi di nervi e di disperazione, si facciano giustizia da soli.

L’allarme sociale, lo straniero che guida ed è un pericolo pubblico, va attentamente valutato e ponderato dai politici. Ora più che mai serve un intervento dello Stato, teso se non a frenare l’immigrazione incontrollata, almeno a limitare l’uso della macchina da parte di chi non dovrebbe neppure circolare su un triciclo.

Ti ritirano la patente? Via dall’Italia: non sei in grado di guidare in sicurezza. Anche perché se ti ritirano la patente e guidi lo stesso, le penucce fanno il solletico.

È una ruota della Sfortuna. Oggi il marocchino drogato e senza patente uccide sette ciclisti. Domani potrebbe toccare a qualsiasi altra persona: un pedone in città, un automobilista su una statale, un motocilcista in autostrada.

Lanciamo il nosttro urlo di dolore, sperando che i politici italiani lo raccolgano.

foto flickr.com/photos/clanbrunet/3442367056

di Ezio Notte @ 16:08


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. Vedi il commento all’articolo sopra…Comunque assomigli, nelle parole, a Prothero di V per vendetta, non so se conosci, la voce del regime dittatoriale inglese. Un “timorato di dio”, ultra conservatore una specie di Emilio Fede ma con molti più attributi. Ora sono sicuro di sbagliarmi però al posto di analizzare il fatto oggettivamente cerchi, con le tue parole, di accendere il fuoco sacro dello sdegno nei lettori. Una mercedes, un tipo che si fa (non so di cosa dato il generalissimo “drogato”), ammazza 7 persone per un colpo di sonno/collasso. Questo non significa che è una persona “senza scrupoli, senza coscienza, senz’anima, senza paura del Signore” andiamoci piano con i termini, ha sbagliato certo, ma prima di chiamare le persone bestie, cercherei di analizzare più razionalmente ciò che è successo.

    Commento by xbloodlinex — 8 dicembre 2010 @ 11:08

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.