OmniAuto.it

31 gennaio 2010

Milano, blocco totale. Quasi totale. Parziale. Un piccolo blocchino, appena appena

Milano, tutti in bici? Non proprio

Milano, tutti in bici? Non proprio

Noi di Automobilista.it siamo curiosoni per natura. Tempo fa, abbiamo gironzolato per voi a Roma e Napoli per voi; oggi, domenica 31 gennaio, siamo andati a Milano. Motivo, accertarci che il blocco totale funzionasse. Chiaramente, eravamo in bici, per ubbidire senza esitazione all’imperioso comandamento del Comune meneghino: auto a casa, non si respira. Quindi, ci attendevamo un blocco totale. Ma ci siamo imbattuti in numerose vetture: si poteva allora parlare di blocco parziale, per via delle numerose deroghe.

Poi, altre macchine, sempre più numerose: eh già, c’è anche il permesso speciale per chi andava allo stadio a vedere il Milan. Caspita, si tratta del derby con l’Inter, visto il numero così elevato di auto privare in giro? No: il Livorno che, con tutto il rispetto, non rappresentava una squadra di richiamo.

Ci siamo infine domandati come un Vigile potesse dare una multa a chi circolava in auto: il guidatore avrebbe potuto dire che si recava allo stadio. C’era, è vero, la possibilità di chiedere l’esibizione del biglietto o dell’abbonamento; ma per tutta risposta l’automobilista avrebbe potuto difendersi sostenendo che il biglietto l’avrebbe comprato lì a San Siro.

E al termine della giornata abbiamo contato un numero elevatissimo di macchine. Erano tutte a impatto zero? Mah… veramente viaggiavano anche carcassoni diesel. Forse erano sempre le stesse a circolare, in una specie di Gran premio dedicato a pochi milanesi. O forse, suvvia, s’è trattato di un blocchino piccolo piccolo.

I dati ufficiali? I veicoli fermati dalle 180 pattuglie di Vigili sono stati 4.143: 700 multe in otto ore. Non li mettiamo in dubbio. Però ci lascia attoniti la percentuale di multati: uno su sei (considerando solo i fermati…). È proprio vero: abbiamo tutti o un’auto pulita o una proroga. Evviva.

di Ezio Notte @ 18:54


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. […] dev’essere drastica e definitiva. E proprio di salute parliamo quando abbiamo a che fare con lo smog: ci sono polveri sottili che entrano nei polmoni, se non addirittura nel […]

    Pingback by Blocco del traffico: specchio dei politici italiani | Automobilista.it — 21 febbraio 2010 @ 13:29

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.