OmniAuto.it

18 marzo 2012

Moto: sì alla corsia che salva i centauri

Ottima idea

Impatto laterale fra veicoli in marcia in prossimità degli incroci: è il dramma di chi guida una moto. Il motivo? Un po’ perché i centauri risalgono con sorpassi a destra o a sinistra la fila delle auto ferme in coda; un po’ perché gli automobilisti sono distratti.

Ecco la soluzione. La commissione sicurezza stradale dell’Ordine degli Ingegneri di Roma ha elaborato una proposta originale a tutela dei motociclisti: “Per consentire con maggiore sicurezza la circolazione in prossimità delle intersezioni, si ritiene ragionevole prevedere il restringimento della corsia di marcia”. Risultato: “Realizzare uno spazio che possa essere occupato dai motoveicoli. In questo nuovo scenario infrastrutturale il conducente del motoveicolo non ha più la ragione di superare la vettura durante la marcia regolare, perché sa che in prossimità dell’intersezione vi sarà la disponibilità di uno spazio apposito per i motoveicoli dove potersi arrestare in posizione prossima alla linea d’arresto”.

Dove? “Lo spazio d’accumulo, inoltre, verrà posto sulla parte sinistra della carreggiata per cui la manovra di sorpasso a destra, notoriamente più pericolosa per le ragioni di visibilità, dovrebbe essere ulteriormente scoraggiata”.

Io sono a favore di questo piccolo corridoio in avvicinamento ai semafori. E voi? Lo chiamerebbero l’Avanzamoto. È ora di scendere dalla giostra per soluzioni concrete a favore della sicurezza.

di Ezio Notte @ 09:59


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.