OmniAuto.it

10 aprile 2010

Multa con sospensione della patente? Se vuoi fare ricorso al Giudice di pace, ti conviene pagare 178 euro di tassa

Tasse: per pagarle, ormai serve essere un Paperone

Tasse: per pagarle, ormai serve essere un Paperone

Chiedete a un automobilista informato quanto deve pagare per fare ricorso a un Giudice di pace contro una multa; vi risponderà: “38 euro”. Oppure una cifra che si avvicina a questa. Ma è sempre di 38 euro la tassa da versare allo Stato per ricorrere al Giudice di pace? Secondo la nostra interpretazione, no.
 In realtà, ci sono due casi in cui occorre versare ben 178 euro.

a) Le multe di oltre 1.100 euro: caso rarissimo.

b) Le multe che prevedono pure la sanzione accessoria della sospensione patente. E questo è già un caso più frequente, sebbene si riferisca a infrazioni assai gravi.

E come s’è arrivati a una tassa del genere? Forse il legislatore (la tassa sul ricorso è prevista nella Finanziaria 2010, dal 1° gennaio di quest’anno) ha avuto fretta di fare cassa. In breve: la legge stabilisce che la tassa di 38 euro scatti solo se la multa ha un valore predefenito entro i 1.100 euro: vedi un divieto di sosta. Ma la sospensione della patente ha un valore indefinibile: risultato, 178 euro di mazzata.

Il nostro consiglio, per ricorrere contro un verbale che include la sospensione della patente, è di non fare gli gnorri: non pagate 38 euro, ma 178 euro. A parte che dovete comportarvi da bravi e onesti cittadini rispettosi delle leggi, e anzi contenti di pagare le tasse, c’è da sottolineare che l’Agenzia delle entrate potrebbe farsi presto sentire, bussando a quattrini. E se rispondere picche, attenzione anche agli interessi di mora, sanguinosi come non mai: si arriva al doppio.

foto flickr.com/photos/ninette_luz

di Ezio Notte @ 00:32


3 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 3 Commenti

  1. Va beh ma se parliamo di infrazioni gravi penso ci stia pure che si debba pagare di più!

    Commento by Sara — 12 aprile 2010 @ 10:23

  2. […] inizio 2010 fare ricorso al Giudice di pace costa un occhio della testa: 38 euro (e anche più). L’equivalente di una multa per divieto di sosta. Lo ha stabilito il Governo: la norma è nella […]

    Pingback by Scusi, ministro Alfano, non capiamo: prima il Governo ci fa pagare 38 euro di tassa per ricorrere al Giudice di pace, e poi mette i Giudici di pace online per farci risparmiare… | Automobilista.it — 10 maggio 2010 @ 22:32

  3. […] i saggi che la tassa di 38 euro per fare ricorso al Giudice di pace (c’è da inizio anno) serva a far diminuire le […]

    Pingback by Ricorsi crollati della metà? L’intento soffocatore, e non deflativo, della tassa di 38 euro | Automobilista.it — 28 maggio 2010 @ 00:06

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.