OmniAuto.it

12 ottobre 2012

Multa, ricorso al Giudice pace: contributo unificato, caos totale

Paga e zitto

Se fai ricorso al Giudice di pace, devi pagare un contributo unificato. Una tassa allo Stato. Che lede il diritto alla difesa: devi difenderti gratis, senza pagare. È un regalo ai Comuni, che così organizzano i trappoloni e incassano soldi sulla tua pelle. Ma c’è un secondo problema: quanti quattrini devi tirare fuori? Mistero italiano.

Leggete infatti cosa dice un documento del Giudice di pace di Firenze. Se qualcuno non ci crede, glielo invio via mail: ezio.notte at omniauto.it.

Dunque, “Per effetto delle norme introdotte con la Finanziaria 2010 dal 1/01/2010 deve essere dichiarato il valore della causa (NB: si ritiene che il valore sia quello della sanzione piena del verbale e non il minimo edittale e che nel caso di più verbali seriali opposti in unico ricorso il valore sia dato dalla loro somma) e pagati gli importi del contributo unificato e delle spese forfetizzate da corrispondersi apponendo le marche sul modello di versamento di cui alla pagina precedente, secondo gli importi della seguente tabella:

Contributo Unificato e Spese forfetizzate (aggiornamento 7/07/2011)
ricorsi fino a € 1.033,00 contributo di € 37,00
ricorsi da € 1.033,01 a € 1.100,00 contributo di € 37,00 + spese € 8,00
ricorsi da € 1.100,01 a € 5.200,00 contributo di € 85,00 + spese € 8,00
ricorsi da € 5.200,01 a € 15.493,71 contributo di € 206,00+ spese € 8,00
N.B. – I ricorsi con valore superiore ad € 15.493,7, con eccezione per le sanzioni in materia di codice della strada, sono di competenza del Tribunale”.

Occhio:

1) “si ritiene che il valore sia quello della sanzione piena del verbale e non il minimo edittale;

2) e che nel caso di più verbali seriali opposti in unico ricorso il valore sia dato dalla loro somma”.

Quindi, non paghi la tassa in base al minimo scritto sulla multa, ma in base al massimo scritto nel Codice della strada. Esempio. Ubriaco fradicio. Minimo 1.500 euro di multa, massimo 6.000 euro. Tu paghi la multa di 1.500 euro, però la tassa la paghi in base ai 6.000 euro.

E se prendi più verbali, devi sommarli, stile superenalotto. Alla faccia.

Così a Firenze. E in altre città? Non faccio nomi, comunque qualche coordinatore mi ha detto che non lo sa, altri navigano nel buio totale, altri si regolano sul minimo, altri sul massimo, altri a metà.

Un triplo segno d’inciviltà verso l’automobilista italiano, in balia di una norma ingiusta e che potrebbe avere profili d’incostituzionalità: non sa nemmeno quale tassa pagare. Non sa a quale santo rivogersi. Col rischio di pagare sbagliato, e un giorno di vedersi una bella cartella esattoriale che chiede i soldi giusti, più gl’interessi di mora.

Stendo un velo pietoso sul fatto che non si sa né come né quando verrà mai restituita la tassa (spetta al Comune per le multe in città, al ministero dell’Interno per le multe fuori) in caso di ricorso vinto. Questo la Legge non lo dice. Ti dice che devi pagare. E zitto. L’automobilista-suddito.

Per consigli sui ricorsi (multe pesanti), ezio.notte at omniauto.it

di Ezio Notte @ 10:37


5 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 5 Commenti

  1. Ogni tanto qualche buona…..

    “Sequestrato autovelox a San Teodoro Centinaia di multe senza autorizzazione”

    http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/291041

    Commento by Ombralunga — 13 ottobre 2012 @ 19:20

  2. Da un altro quotidiano…

    ” Stop all’autovelox di San Teodoro: infliggeva 800 multe al giorno”

    http://lanuovasardegna.gelocal.it/nuoro/cronaca/2012/10/13/news/stop-all-autovelox-di-san-teodoro-infliggeva-800-multe-al-giorno-1.5853702

    Estratto….
    ” In totale, dunque, in questi poco più di due mesi di “lavoro” ininterrotto del tutor, calcolando una media di 100 euro a multa, il sistema avrebbe “fruttato” alle casse del Comune di San Teodoro circa 4 milioni e 800mila euro. Una cifra stellare, anche se una metà, in base alle norme più recenti, sarebbe dovuta andare all’Anas,”

    Racket
    ….neanche la mafia fà tutti quei soldi… Questa è criminalità istituzionalizzata.

    Commento by Ombralunga — 13 ottobre 2012 @ 19:57

  3. Finchè gli abitanti di S. Teodoro eleggono i propri carnefici …. c’è poco da dire!

    Commento by roberto — 14 ottobre 2012 @ 13:12

  4. [Quote] Finchè gli abitanti di S. Teodoro eleggono i propri carnefici …. c’è poco da dire! [/Quote]

    Non è proprio così…
    San Teodoro è una località turistica della Sardegna e, guarda caso, le multe sono arrivate solo ai turisti, molti dei quali residenti nello stivale.

    Saluti

    Commento by Ombralunga — 14 ottobre 2012 @ 19:24

  5. Ho pagato la multa (Tutor San Teodoro 19 ago 2012)datpo che sono state annullate, qualcuno sa dirmi come fare per chiedere il rimborso.Grazie ♥

    Commento by Ambrogio — 22 ottobre 2012 @ 19:50

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.