OmniAuto.it

27 settembre 2010

Multe sbagliate a Rimini. Troppo facile…

I conti non ci tornano

Leggete la nota dell’amministrazione di Rimini:

“In merito alla vicenda delle notifiche di contravvenzioni in cui sono indicati importi errati, l’Amministrazione comunale precisa che la ditta incaricata del servizio ha già provveduto a notificare nuovamente tutti gli atti in maniera corretta.

“Si tratta di circa 1800 notifiche che contenevano un errore materiale e che sono quindi state annullate: nella cifra 1,52 euro relativa alle spese del procedimento era stata omessa la virgola, facendo così diventare la somma 152 euro. Le contravvenzioni saranno rinotificate correttamente senza alcuna spesa aggiuntiva per l’Amministrazione comunale, che si riserva di intervenire sulla ditta nel caso in cui non si risolvano i disagi per i cittadini.

“Ai cittadini che hanno contattato la Polizia municipale per chiedere ragguagli è già stata data ampia e corretta informazione in merito. Chi avesse già pagato la contravvenzione con importo errato (ma dalle verifiche effettuate risulta un numero limitatissimo di casi) verrà regolarmente rimborsato, ovviamente senza alcuna necessità di avviare una procedura di ricorso da parte dei cittadini”.

A noi di Automobilista.it i conti non tornano.

1)
Chi risarcisce i cittadini degli interessi persi? Ti do 150 euro oggi, tu me li restituisci dopo qualche tempo: 150. Come prima. Prova a farlo con una società finanziaria uno scherzetto del genere: vedi che interessi ti chiedono…

2) Chi risarcisce i cittadini dello stress? Chissà che spavento aver ricevuto simili mazzate!

Questa storia mi ricorda l’errore del bollo Regione Lombardia: 80.000 su 800.000 sopportano i disagi delle inefficienze della Pubblica amministrazione. A parti invertite, ti “scuoiano”.

foto flickr.com/photos/free-stock

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.