OmniAuto.it

4 agosto 2013

Multe scontate del 30%: inferno

Multe, sconto del 30%: stanno discutendo

Non ricordo una norma così incasinata come quella che prevede lo sconto del 30% sulle multe. È in ballo la modifica dell’articolo 202 del Codice della strada, prevista dal disegno di legge C 1248-A/R (per la conversione del decreto legge del fare n. 69/2013). Aspettiamo a vedere se arriverà l’ok definitivo del Parlamento, dopodiché potremo parlare di legge.

Premessa. Nei casi in cui è prevista l’applicazione della sanzione accessoria della confisca del veicolo, non è ammesso il pagamento in misura ridotta della sanzione amministrativa pecuniaria cui accede. In tal caso il verbale di contestazione della violazione deve essere trasmesso al prefetto del luogo della commessa violazione entro 10 giorni.

E ora, benvenuti all’inferno.

a) Ti lasciano il preavviso sul parabrezza. C’è lo sconto del 30%? Sì. Ma entro 5 giorni da quando t’hanno lasciato il preavviso. Non da quando ti arriva la notifica a casa. E se t’han fottuto il preavviso? Se fottuto anche tu. Niente sconto.

b) Il poliziotto ti ferma e ti dà la multa in mano. Paghi al volo con lo sconto del 30%, sempreché il poliziotto abbia la macchinetta bancomat. Oppure paghi entro 5 giorni. Oppure paghi dopo il 5° giorno, ma entro il 60° dalla contestazione, sempreché negli ultimi 2 anni non hai perso punti-patente. E come fanno a sapere se li hai persi? Controllano alla Motorizzazione. E come fa il Comune a controllare in Motorizzazione? Non ce la fa. Non ha i mezzi. I Comuni non sanno nemmeno come si chiamano, figuriamoci se hanno modo e tempo e qualità per verificare i tuoi punti. E poi quella verifica costa: voglio vedere il Comune disposto a spendere soldi per te, per farti risparmiare. E se hai fatto ricorso contro quella precedente vecchia multa che ti tagliava i punti? Magari ora il taglio di punti è bloccato. Come sapere se tu usei un ubriaco o un drogato? Ti fanno lo sconto a te che in passato hai guidato con droga o alcol addosso? Complimenti ai politici che hanno ideato questa norma: i geni della sicurezza stradale!

c) Multa a casa tua. Sconto del 30% entro 5 giorni dalla notifica. Oppure sconto del 30% se paghi fra il 6° e il 60° dalla notifica, sempreché tu, trasgressore, venga individuato (potrebbe essere stato un altro a commettere l’infrazione, e allora dovrai dirlo al volo alla Polizia), e sempreché tu, trasgressore (o il guidatore al momento dell’infrazione) non sia incorso negli ultimi 2 anni in taglio di punti-patente. E come si fa a sapere se tu, o il trasgressore, hai perso punti-patente? Ricomincio il giro dell’oca: controllano alla Motorizzazione. E come fa il Comune a controllare in Motorizzazione? Non ce la fa. Non ha i mezzi. I Comuni non sanno nemmeno come si chiamano, figuriamoci se hanno modo e tempo e qualità per verificare i tuoi punti. E poi quella verifica costa: voglio vedere il Comune disposto a spendere soldi per te, per farti risparmiare. E se hai fatto ricorso contro quella precedente vecchia multa che ti tagliava i punti? Magari ora il taglio di punti è bloccato. Come sapere se tu usei un ubriaco o un drogato? Ti fanno lo sconto a te che in passato hai guidato con droga o alcol addosso? Complimenti ai politici che hanno ideato questa norma: i geni della sicurezza stradale!

di Ezio Notte @ 10:12


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.