OmniAuto.it

2 novembre 2012

Nelle mani dell’Assicurazione

Addio tacito rinnovo: occhio

Con l’addio al tacito rinnovo della Rca, gli automobilisti sono nelle mani delle Assicurazioni. Saranno le Compagnie a doversi ricordare di inviare un documento a casa con su scritto che sta per scadere la Rca. Occhio: un’Impresa che volesse liberarsi del cliente scomodo, potrebbe farlo facendo finta di non ricordarsi di rammentare al cliente che sta per finire il contratto.

Non parlo solo della Rca dei guidatori che causano tanti incidenti, ma pure dei guidatori virtuosi. Perché se tu fai pochi incidenti, sei prudente, sei in prima classe di merito, sei onesto e pulito, comunque può rompere le scatole alla Compagnia. Ti tamponano, l’Assicurazione ti paga, e in cambio ottiene da te una Rca bassa rispetto al risarcimento. Dai fastidio. Sei un rompiballe. Non consenti alla Compagnia, che è un’azienda per fare quattrini, di macinare utili.

Quindi, sta’ attento alla scadenza della Rca, anche se sei in prima classe. Non credere di essere al riparo dalle fregature. Segnati sul calendario la scadenza, telefona all’agente, digli che vuoi quanto prima fissare un appuntamento per il rinnovo. Oppure rinnova con un’altra Compagnia: l’importante è che tu non rimanga mai scoperto; senza Rca sono guai serissimi, perché in caso d’incidente sborsi il risarcimento.

di Ezio Notte @ 00:40


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. Semplicemente assurdo . Mi chiedo da dove possano arrivare tali idee . Bisognava eliminare il tacito rinnovo ma non i 15 giorni di proroga previsti al comma 2 dell’art. 1990 del C.C. Le compagnie si sarebbero adeguate .
    Sara’ dura per gli automobilisti e fioccheranno le multe per mancata copertura .

    Commento by francesco — 15 novembre 2012 @ 07:38

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.