OmniAuto.it

16 dicembre 2009

Neopatentato e limiti di potenza: pagliacciata italiana

Leggi sull'auto: servirebbe più serietà

Leggi sull'auto: servirebbe più serietà

C’era una volta il ministro dei Trasporti, Bianchi, che inventò una legge stranissima e discutibilissima: era il 3 agosto 2007, quando entrò in vigore il limite di potenza per i neopatentati. A partire dal 1° gennaio 2008, chi era fresco di patente non poteva guidare auto da una certa “potenza” in su (rapportata la peso: stendiamo un velo pietoso sulla complessità della norma).

Il guaio è che, in questo modo, i neopatentati non potevano guidare vetture piccole come la Fiat 500, adatte proprio ai giovani; mentre potevano mettersi al volante di bestioni pesantissimi, Suv immensi: un bel paradosso. Motivo per cui l’entrata in vigore della legge venne posticipata al 1° luglio 2008. Dopodiché, nel giugno 2008, altro rinvio al 1° gennaio 2009. Ma nel dicembre 2008, ennesimo rinvio al 1° gennaio 2010.

Adesso, pareva che ci fossimo. E invece niente: solo il 1° gennaio 2011 arriverà il limite di potenza per i neopatentati. Fra 12 mesi, scatterà il divieto, per un anno, di guidare auto con potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 50 kW/t. Voi ci credete? Noi no. Non che ci dispiaccia, visto che trattasi di una regola sciocca. Però questa legge mai cancellata e sempre prorogata la dice lunga sullo spessore della nostra classe politica: non vi pare?

via Quattroruote

foto flickr.com/photos/42dreams

di Ezio Notte @ 22:11


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. […] la patente o per i genitori che danno l’auto in mano ai figli. È slittato di un altro anno, al 1° gennaio 2011, l’entrata in vigore dei limiti di guida per i neopatentati. Si tratta del divieto, per un […]

    Pingback by Neopatentato: no ai limiti di potenza nel 2010. Ma restano altre limitazioni | Automobilista.it — 12 gennaio 2010 @ 00:05

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.