OmniAuto.it

26 dicembre 2010

Noleggio auto Europcar: tre euro per il giubbino catarifrangente. Tristezza e solitudine

Tre euro per un giubbino: malinconia

L’Antitrust bacchetta Europcar (noleggio auto).

1) “Il procedimento concerne il comportamento posto in essere da Europcar, consistente nell’omessa informazione circa l’addebito ai consumatori, al momento del ritiro di un’autovettura a noleggio, di un importo di 3 euro (2,5 euro + Iva 20%), aggiuntivo rispetto a quanto già corrisposto o indicato ai consumatori stessi in sede di prenotazione online su europcar.it, quale onere per la fornitura del giubbino catarifrangente inserito all’interno dell’auto”.

2) In particolare, c’è “l’imposizione supplemento di prezzo presso le stazioni di noleggio Europcar, pena il rifiuto di consegna del mezzo di trasporto noleggiato, nonché l’assoluta carenza informativa (nel processo di prenotazione così come nelle mail di conferma della prenotazione e del pagamento) riguardo alla necessità di corrispondere tale onere”.

3) “Sanzione di 15.000 euro a Europcar”.

La cosa mette tristezza e rende l’automobilista solo. Poi ci si chiede perché il noleggio auto non prende piede in Italia. Ma grazie, ci sono clausole che ti tirano scemo. Negli Usa il contratto è chiaro, semplice e lineare. Da noi, c’è un inferno di righe indigeste, che al momento buono ti tornano indietro come boomerang.

di Ezio Notte @ 11:51


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.