OmniAuto.it

27 maggio 2013

Noleggio auto online e carta di credito: due gravi problemi

Così non va

1) Noleggi l’auto online, ossia la scegli sul sito della Società di noleggio X; e poi vai in agenzia vai a ritirarla. Dov’è il guaio? Che in agenzia quell’auto che hai scelto, e pagato in anticipo, non c’è. Perché? Perché Internet non ragiona. Si basa sui parametri che l’uomo gli dà. Il sito è programmato per ricevere prenotazioni, non per verificare la presenza dell’auto scelta. Allora, lì in agenzia, sono dolori, discussioni, polemiche, dammi quell’auto, no non c’è, ridammi i soldi, col piffero non si può.

2) Noleggi l’auto online. La ritiri. Vai troppo veloce: multa da autovelox. Che arriva alla Società di noleggio. La quale deve comunicare nome e cognome della persona che guidava. Lo fa. Poi però ti chiede i soldi: 50 euro. Non per la multa. Ma per aver detto alla Polizia il tuo nome e cognome. Ossia 50 euro per aver detto XY. Complimenti. Fra l’altro, sei in trappola: i 50 euro te li succhiano dalla carta di credito in automatico. La stessa carta di credito che hai dato per pagare il noleggio. Sanno come spillarti i quattrini nel modo legale. Sì, perché è tutto scritto in qual papiro che ti consegnano la momento del ritiro dell’auto: clausole minuscole che farebbero impallidire Azzeccagarbugli. Infine, ti fanno impazzire: non sai di quant’è la multa. Non sai di che morte devi morire.

Poi le Società di noleggio si lamentano con lo Stato che mette le mani in tasca alle imprese. Magari avranno pure ragione, il Fisco è rapace, però anche loro ce la mettono tutta per far fuggire i clienti. È inammissibile che un consumatore venga trattato così male.

di Ezio Notte @ 00:00


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. Dunque per il primo problema anche se davvero fastidioso ci potrebbe mettere d’accordo volendolo.
    E’ il secondo problema che risulta essere davvero scandaloso e secondo me pone dei quesiti non trascurabili.
    E’ vero nelle postille delle infinite spiegazioni delle condizioni ci sono scritte le “regole”. E’ pur vero che molti non le sapranno fino a che non ci incappano dentro come nel mio caso. Dunque chiedo a chi ha maggiore dimestichezza con la materia se è lecito che una ditta di noleggio ancorché “autorizzata” possa trattenersi dalla carta di credito una cifra quasi pari all’importo di una multa e magari dopo qualche mese? Inoltre è corretto, è regolare che del “salasso” non venga informato SUBITO il diretto interessato che, se gli va bene, lo saprà MOLTO dopo quando gli sarà notificata dall’ufficio preposto, quasi sempre con maggiorazione visto che la notifica avverrà quasi certamente in ritardo? Insomma oltre al danno la beffa. Credo che se non interviene il legislatore per imporre giustezza e chiarezza il cittadino, bisognoso di servizi, non potrà che subire supino divenendo suo malgrado suddito.

    Commento by Pino Chillè — 11 giugno 2013 @ 19:28

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.