OmniAuto.it

25 aprile 2010

Notifiche delle multe entro 60 giorni dall’infrazione? E io ti faccio pagare di più!

Notifiche, bel business

Notifiche, bel business

Abbiamo raccolto un pettegolezzo velenoso e crudele. Premessa. Come raccontatovi qui, potrebbe arrivare una nuova norma: adesso le multe si devono notificare entro 150 giorni dall’infrazione; in futuro il termine potrebbe scendere a 60 giorni. Ebbene, i Comuni, secondo indiscrezioni, potrebbero aumentare le spese di notifica, per farci pagare la fretta con cui – poverini – sarebbero costretti a notificarci i verbali.

Se con 150 giorni di tempo possono svolgere il compitino in maniera agevole, magari affidandosi a ditte private (e già qui ci sarebbe parecchio da ridire), con 60 giorni si troverebbero spiazzati. Serve efficienza, precisione: altrimenti i verbali si trasformano in boomerang, e vengono annullati in autotutela (se il Comune ammette il vizio di forma) oppure davanti a un Prefetto o a un Giudice di pace.

Il fatto è che a ogni azione corrisponde una reazione: alla norma voluta dal Senato potrebbe seguire l’aumento delle spese di notifica. Che peraltro sono già altissime: voliamo a 10 euro a botta. Ci paiono abbastanza.

foto flickr.com/photos/archim

di Ezio Notte @ 16:11


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.