OmniAuto.it

30 novembre 2012

Orrore comunale: fra Imu e multe, è delirio

Idrovora? No: Comune

Il saldo Imu in scadenza il 17 dicembre 2012 è un casino allucinante: ogni Comune può fare qual che vuole. Ha così ampio potere discrezionale per quanto riguarda la scelta delle aliquote, ma soprattutto per la modalità di applicazione dell’imposta stessa, che nulla si sa a livello nazionale. Regna il caos. Tutto per far guadagnare ‘sti quattrini ai Comuni, che si pappano i soldi in stipendi, auto blu, consulenze, sprechi d’ogni genere. È un’oscenità. Gli 8.000 Comuni avevano tempo fino al 31 ottobre per deliberare e fino al 30 novembre per pubblicare le delibere; le società di software non sono in grado di aggiornare i programmi entro la scadenza. Dove sta il vero problema? Che nessuno può multare i Comuni. Cioè: tu Comune sgarri, e io organo di controllo sottraggo parte dello stipendio ai responsabili. Ma questo non accade.

Idem, se non peggio, per le multe. I Comuni possono inviarti multe pazze, hanno 90 giorni per spedirtele contro i tuoi 60 giorni per pagare, se il loro sistema di telecamere diventa scemo non ne pagano le conseguenze, disegnano strisce blu dove cavolo pare e piace a loro (adducendo come scusa la rilevanza urbanistica delle strade, anche in periferia), disseminano le strade di controlli automatici che inducono il ministero dei Trasporti a inondarli di circolari. Tutto perché non c’è una santa multa che metta in mutande i responsabili delle malefatte.

Ma quand’è che arriva qualcuno a eliminare questi carrozzoni politici, succhiasoldi a tradimento?

di Ezio Notte @ 00:00


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. Sta arrivando , sta arrivando qualcuno che a quanto pare potrebbe togliere sti carrozzoni mangiasoldi. Il fatto è che siamo noi cittadini elettori a dover modificare il nostro pensiero andando a punire con una semplice crocetta sul foglio questi gargarozzoni da strapazzo. Ma , ho paura che molti continuino a ragionare da tifosi invece che da elettori. Probabilmente gli sta bene così!

    Commento by alberto — 1 dicembre 2012 @ 20:43

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.