OmniAuto.it

13 aprile 2011

Patentino per le minicar: la grave questione del traffico

Traffico e microcar: cocktail d'inferno

Ora, chi vuole il patentino per le minicar deve fare anche un esame pratico, oltre a quello teorico.  Il candidato può sostenere la prova pratica dopo minimo un mese dal rilascio del foglio rosa, il documento che lo autorizza a esercitarsi su minicar e ciclomotori. E qui sta il guaio.

1) Può fare pratica nel traffico. È vero che dev’essere accompagnato nel veicolo da un under 65 con patente B per le auto da almeno 10 anni, e che sul mezzo va apposta la “P” nera di principiante; però se un neofita guida nella bolgia cittadina non è bello. Serviva imporre l’esercitazione in aree poco frequentate. Scusate, ma io le microcar con dentro un 14enne che si esercita vicino alla mia auto non ce la voglio. Chiedo troppo?

2)
La legge non fissa un numero minimo di ore di pratica da effettuare. Io che ho 14 anni e faccio pratica non devo attestare un’esperienza minima, non devo dimostrare di essere pronto all’esame. Magari mi alleno cinque minuti e dico che son pronto.

3) A me piacerebbe che l’esercitazione avvenisse solo su minicar delle autoscuole con doppi comandi. Così sarebbe più sicuro. Invece, non convince che l’esercitazione avvenga su microcar in giro per la città senza la possibilità che altri, nel veicolo, la fermino coi doppi comandi. Paura.

foto flickr.com/photos/smemon

di Ezio Notte @ 23:20


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.