OmniAuto.it

31 gennaio 2013

Per un anno dal suo ingresso in Italia, l’extracomunitario può guidare in Italia con la patente rilasciata dal suo Paese: ma è giusto?

Stranieri e sicurezza stradale: attenzione

Sentenza 4189/2013 della Cassazione: l’extracomunitario può guidare in Italia con la patente rilasciata dal suo Paese per un anno dal suo ingresso in Italia. Gli ermellini hanno annullato con rinvio la sentenza del Tribunale di Brescia: aveva giudicato un cittadino senegalese colpevole di guida senza patente condannandolo alla ammenda di 3.000 euro. Questa multa, secondo il ricorrente, non era giusta: era munito di patente in corso di validità in quanto rilasciata in Senegal nell’agosto del 2007.

Ora, va detto che la Cassazione interpreta la Legge, e se le norme (articoli 135 e 136 del Codice della strada) consenton di sostituire la patente rilasciata da uno Stato comunitario con la patente nazionale, una possibilità estesa anche a Paesi non comunitari a condizione di reciprocità, nessuno può farci nulla. Inoltre, lo straniero può guidare in Italia con la patente rilasciata da Paese straniero se valida e per il periodo di un anno dall’inizio della residenza in Italia; e lo straniero residente in Italia da meno di un anno che guidi con patente straniera scaduta di validità, commette l’illecito amministrativo di guida con patente con validità scaduta; infine, lo straniero, residente in Italia da oltre un anno che guidi con patente straniera in corso di validità, commette l’illecito amministrativo assimilabile alla guida con patente italiana scaduta di validità.

Sono regole ultra morbide. Hai voglia poi a fare corsi per gli stranieri, e a metterti le mani nei capelli quando vanno in giro a fari spenti e senza Rca. Le norme sono molli, e la sicurezza stradale va ko. Servirebbe l’intervento dell’Unione europea, ma i politici mi paiono intenti a mescolare solo le carte.

di Ezio Notte @ 05:17


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.