OmniAuto.it

23 settembre 2011

Perdi due gambe e te ne paghiamo una

Affari in vista

“Un grande cambiamento che deve essere portato avanti in modo onesto, pensando solo al danneggiato senza farsi influenzare dalle pressioni delle Assicurazioni che badano solo ai propri interessi economici”: parola di Luigi Cipriano, presidente Aneis, Associazione nazionale esperti infortunistica stradale. Che si riferisce al nuovo danno biologico, con tabelle penalizzanti verso l’automobilista italiano. Rimborsi dimezzati, per la gioia delle Compagnie.

Duro Cipriano: “Saranno soddisfatte le Compagnie, da sempre appoggiate dai nostri governanti di qualsiasi credo politico, ma non saranno altrettanto contenti i danneggiati, soprattutto i macrolesi, che si vedranno ridurre il risarcimento del 40-50% circa rispetto a quanto avrebbero percepito secondo le tabelle di Milano”.

Risultato, “ora le Compagnie potranno lanciare un nuovo slogan di sicuro effetto, sulla falsariga del prendi due paga uno; che potrebbe fare così: “perdi due gambe e te ne paghiamo una”.

Secondo voi, si riuscirà mai a sconfiggere l’invincibile lobby delle Assicurazioni?

foto flickr.com/photos/sloth_rider

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.