OmniAuto.it

5 luglio 2010

ProntoAnas, sarebbe carino leggere subito in homepage che non è un numero verde

I numeri utili Anas

I numeri utili Anas

La foto che vedete a corredo di questo post rappresenta la sezione inferiore del sito Anas.

A destra, c’è il numero verde che riguarda la Salerno-Reggio Calabria (800 290 092): viene subito specificato in homepage che è verde, ossia gratuito.

A sinistra, c’è il numero ProntoAnas: è un 841. Per la precisione 841 148. Puoi chiedere informazioni, fare segnalazioni o dare suggerimenti riguardanti la rete stradale Anas. Attivo sette giorni su sette, compresi i festivi, 24 ore su 24, dalle 8.00 alle 20.00 attraverso un servizio di Contact Center e dalle 20.00 alle 8.00 attraverso una segreteria telefonica. In piccolino si dice “La strada chiama, Anas risponde”. Non viene detto che è un numero verde (ci mancherebbe pure…), tuttavia neppure viene specificato, in homepage, che sia a pagamento e quanto si paghi. L’Anas parrebbe dare quindi per scontato che, se non c’è scritto che quel numero è verde, per forza è a pagamento.

Non esiste malizia da parte dell’Anas: non vuole catturare automobilisti che telefonano illudendosi di chiamare un numero verde. Né intende ingannare con le tre cifre iniziali, 841 (che possono ricordare l’800 gratutito). Tutti sanno che l’841 non è l’inizio di un numero verde. Semplicemente, a nostro modo di vedere, si è trascurato il fatto che conoscere subito quanto costa quell’841 può essere un’informazione preziosa per l’automobilista.

Peraltro, una volta che si clicca su quel riquadro in basso a sinistra in homepage, compare una pagina in cui Anas dice: “Numero unico di contatto 841-148*”. E l’asterisco rimanda alla voce: “*A carico del chiamante solo lo scatto alla risposta”. Questo, secondo noi, sarebbe opportuno metterlo anche in homeage. L’ideale, ma forse adesso esageriamo, è che venga addirittura specificato con chiarezza l’ammontare dello scatto alla risposta, e se questo varia in base al tipo di apparecchio (fisso o mobile) che si sta usando, e se c’è qualche differenza fra le tariffe dei vari Operatori telefonici del chiamante.

Chiediamo troppo all’Anas? Sono richieste eccessive per quello che è il gestore della rete stradale e autostradale italiana di interesse nazionale (una società per azioni il cui socio unico è il ministero dell’Economia)?

Vogliamo strafare: se poi potessero anche dirci i soldi della telefonata a chi vanno, sarebbe il massimo.

di Ezio Notte @ 00:01


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. […] sul numero unico Anas. Qui dicevamo che sarebbe carino dire subito in modo chiaro che è a pagamento. Ora sull’Aci […]

    Pingback by Numero unico Anas: andrebbe sempre detto che è a pagamento | Automobilista.it — 12 agosto 2010 @ 00:03

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.