OmniAuto.it

8 giugno 2010

Rc auto, aumenti da suicidio collettivo

Rca angosciante

Rca angosciante

Secondo cercassicurazioni, il premio medio Rc auto è cresciuto del 27% nel periodo compreso tra ottobre 2009 e maggio 2010: è un dato mostruoso. Oltre un quarto in più in meno di un anno. Significa che il tuo stipendio viene stuprato dalla Rca. Se anche il pane e l’olio seguissero quegli aumenti, la gente (già in ginocchio) sarebbe portata al suicidio.

Sarà pure l’euro che ha rovinato la vita delle famiglie italiane; sarà il Sud Italia che presenta il record di truffe assicurative, in aumento in epoca di crisi; sarà che l’italiano medio vuole fregare le Compagnie perché a sua volta si sente raggirato da queste; ma qui prima o poi il Governo dovrà entrare a gamba tesa.

La situazione sta davvero prendendo una brutta piega. Anche perché l’auto è un bene imprescindibile, nelle città italiane dove i mezzi pubblici fanno rabbrividire un cittadino del Nord Europa. Ai loro occhi, siamo roba da Africa nera in quanto a trasporto pubblico.

di Ezio Notte @ 01:37


5 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 5 Commenti

  1. Il termine “stuprato” mi sembra un po offensivo come descrizione degli aumenti Rcauto.
    Nessuno pero’ dice che le leggi sono sbagliate… come il decreto Bersani che ha fatto lievitare i prezzi, l’indennizzo diretto e le ultime sentenze dei criteri di liquidazione dei sinistri.

    Commento by daniele — 8 giugno 2010 @ 11:14

  2. Credo che il termine “stuprato” sia giusto, poichè svolge e spiega esattamente l’azione deleteria della tariffa rcauto. Se si continua a piangere sul decreto Bersani , vuol dire che lo stesso qualche marachella ha svelato. Non essendo un inteditore del medesimo, ne di tutti i trucchetti delle compagnie , vedo solo la differenza tra la mia rcauto e quella del cugino francese , stessa vettura ,stessa cilindrata stessi massimali….io pago il doppio e per di più mi devo beccare l’ironia del cuginetto francese….!!!!

    Commento by roberto — 8 giugno 2010 @ 18:19

  3. […] a parlare. Tariffe Rca alle stelle: obiettivo, mettere in fuga il potenziale cliente. Succede al Sud, probabilmente a Napoli e Caserta. Il regno delle […]

    Pingback by Rc auto: 7.000 euro al Sud. Se non è un tentativo di elusione a contrarre questo… | Automobilista.it — 8 giugno 2010 @ 22:43

  4. SE LE COMPAGNIE LIQUIDASSERO SOLO LA RIPARAZIONE DELLA MACCHINA E NON DESSERO LA POSSIBILITA’ DI PRENDERE I SOLDI AI CLIENTI SENZA RIPARAZIONE SAI QUANTO DIMINUIREBBERO I FINTI INCIDENTI?

    Commento by cecio — 11 giugno 2010 @ 01:37

  5. […] sono gli 007 dell’Autorità garante sulla concorrenza, che indagano sul caro-tariffe Rc auto. Sembrava che un’indagine bastasse e avanzasse. E invece no: siccome i neopatentati sono […]

    Pingback by Indagini sul caro-tariffe Rc auto: Italia scatenata. Situazione drammatica | Automobilista.it — 21 giugno 2010 @ 00:05

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.