OmniAuto.it

21 febbraio 2013

Rc auto, contratto standard: occhio allo sconto significativo con la scatola nera

Scatola nera: massima allerta

È pazzesco come sui quotidiani il contratto Rca base venga spacciato per la soluzione d’ogni problema, quando invece è esattamente l’opposto: è l’origine di guai pesantissimi. Infatti, la Rca standard dice:

Nel caso in cui l’assicurato acconsenta all’istallazione di meccanismi elettronici che registrano l’attività del veicolo, denominati scatola nera o equivalenti, o ulteriori dispositivi, individuati con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministero dello sviluppo economico, i costi di installazione, disinstallazione, sostituzione, funzionamento e portabilità sono a carico delle compagnie che praticano inoltre una riduzione significativa rispetto alle tariffe stabilite ai sensi del primo periodo, all’atto della stipulazione del contratto o in occasione delle scadenze successive a condizione che risultino rispettati i parametri stabiliti dal contratto“.

Attenzione: “una riduzione significativa rispetto alle tariffe”. Cioè? Silenzio.

Tu ti fai controllare dalla scatola nera, questo è certo. Loro di danno uno sconto significativo.

Già, significativo. Per l’Assicurazione, significativo può voler dire uno squallido 10%. Ma di fronte alla scatola nera, che ti controlla in tutto e per tutto, un 10% è una miseria. Significativo sta per almeno il 60%. Io ti do la mia privacy, sai dove vado quando e perché, tu mi sconti la tariffa. Fate valere i vostri diritti; oppure che la scatolina nera se la tengano loro.

di Ezio Notte @ 00:58


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.