OmniAuto.it

19 aprile 2017

Rc auto: Federcarrozzieri incontra l’Ivass e rende note alcune sentenze di Tribunale contro le polizze di UnipolSai

Libertà, parola favolosa

Libertà, parola favolosa

Una delegazione di Federcarrozzieri, guidata dal presidente Davide Galli, ha incontrato questa mattina l’Ivass, l’Istituto di vigilanza sulle assicurazioni: “Abbiamo rappresentato all’Autorità i problemi che alcune polizze generano per i danneggiati e per i consumatori”. Galli ha reso noto il contenuto di alcune clamorose sentenze che hanno sanzionato la illegittimità delle polizze di UnipolSai in quanto penalizzanti per i consumatori che scelgono liberamente dove riparare la propria auto. I giudici hanno infatti bocciato, perché vessatoria, la riduzione di risarcimenti e indennizzi che tali polizze prevedevano anche nelle garanzie accessorie alla Rc auto, se la riparazione dell’auto danneggiata veniva effettuata dal carrozziere liberamente scelto dall’automobilista.

“Noi riteniamo che nell’interesse di tutti in futuro non debbano più essere i giudici ad occuparsi di queste vicende, ma – chiarisce Galli – pensiamo che debba essere l’Ivass a intervenire con un’opera di persuasione e, se del caso, sanzionando comportamenti illegittimi”.

Morale: l’automobilista danneggiato era e resta libero di scegliere se rivolgersi al carrozziere indipendente, di fiducia. Oppure se essere passivamente canalizzato dai colossi assicurativi verso le carrozzerie convenzionate con le compagnie stesse. Resta ferma la massima libertà anche di cedere il credito vantato dall’automobilista verso l’assicurazione: questo credito può essere ceduto al carrozziere indipendente, di fiducia, che lo tutelerà per un risarcimento equo, totale, veloce.

Nel corso dell’incontro “proficuo, approfondito e costruttivo” sono state anche esaminate le problematiche sulla gestione dei reclami per i ritardi di pagamento ai carrozzieri che agiscono a nome dei danneggiati e sono state chieste all’Istituto politiche di vigilanza più incisive anche al fine di ridurre il contenzioso giudiziario.

di Ezio Notte @ 09:24


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.