OmniAuto.it

6 giugno 2011

Rc auto: niente razzismo. Né in Italia né in Svizzera

Ma quale razzismo...

Qualche tempo fa, in Italia, fece scalpore una Rc auto di un nordafricano più costosa di un italiano, a partià di condizioni: auto, classe di merito, residenza, età. È razzismo? No. Il nordafricano pagava di più per il solo fatto che, stando alle statistiche delle Compagnie, causa più incidenti di un italiano. Esattamente come un napoletano paga di più di un aostano, e come un maschio paga di più di una femmina.

Adesso vien fuori che in Svizzera, nel Canton Ticino, gli automobilisti svizzeri pagano Rca meno care degli stranieri, italiani o altro. Anche in questo caso, non c’è razzisimo. Semplicemente, è questione di matematica, di statistica: in Svizzera, in percentuale, sono più gli incidenti causati dagli stranieri rispetto a quelli dovuti agli indigeni. Vicenda chiusa per me. Ma non per gli ipocriti che parlano di razzismo appena si siedono a tavola.

di Ezio Notte @ 22:48


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.