OmniAuto.it

21 marzo 2012

Rc auto, una mediazione utile nel mondo dei sogni

Mediazione: Rca più care

Rc auto, quella sulla mediazione è una norma che nasce per alleggerire i Tribunali e gli uffici dei Giudici di pace dalla miriade di cause di piccola e media entità. La mediazione obbligatoria è partita nel marzo dello scorso anno, ma con una deroga di un anno per quanto riguarda i contenziosi relativi a sinistri stradali e le liti condominiali. Oggi anche queste fattispecie sono soggette alla conciliazione. Il parere del mediatore non è vincolante per le parti, ma la norma è strutturata in modo tale che in caso di successivo ricorso al Tribunale, qualora il Giudice dovesse emettere una sentenza che rispecchi la proposta del mediatore, la parte soccombente vedrà addebitarsi le spese di giustizia. Gli organismi di conciliazione possono essere anche gestiti da privati. Il grosso della torta se lo spartiranno probabilmente le Camere di commercio.

Un cittadino che vuole aprire un contenzioso con una compagnia assicurativa deve rivolgersi obbligatoriamente a un organismo di mediazione, che assisterà le parti a trovare un accordo amichevole oppure formulerà una proposta per chiudere la questione. No accordo? Si va in Tribunale.

L’organismo di conciliazione riconosciuto dal ministero della Giustizia è un ente privato o pubblico (come le Camere di commercio) al quale va presentata una domanda che contiene tutte le informazioni.

Occhio: in teoria, è una norma favorevole agli automobilisti. Nella realtà, ci saranno solo spese in più per le Compagnie, che si tradurranno in aumenti della Rca. Siete così sicuri che le Assicurazioni siano, infatti, disposte a smenarci in qualche modo? Se la mediazione le danneggia, alzeranno le Rca. Se la mediazione le avvantaggia, avranno sopportato costi in più, da ricaricare sulle Rca. Amen.

di Ezio Notte @ 00:01


2 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 2 Commenti

  1. Ho letto l’articolo, non conosco bene come funziona la conciliazione, ma mi sembra di capire che è solo un modo come un altro per giustificare il rincaro dei premi; mi potrebbe ragguagliare in merito
    grazie

    Commento by luigi — 22 marzo 2012 @ 18:40

  2. Non solo è un modo per aumentare i costi, ma anche per allungare i tempi, in quanto non si può più fare causa alla compagnia assicuratrice del civilmente responsabile (in caso di sinistro con più di due veicoli) od alla propria compagnia assicuratrice (in caso di sinistro tra due veicoli, quindi “Indennizzo Diretto”), ma si dovrà OBBLIGATORIAMENTE passare tramite la mediazione che ha quattro mesi di tempo per trovare una soluzione. Solo al termine di questo periodo si potrà portare in giudizio l’assicurazione!!!!

    Commento by ENZO — 27 marzo 2012 @ 14:26

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.