OmniAuto.it

24 ottobre 2009

Rca del futuro: più l’auto è costosa da riparare, più salata la polizza

Fondiaria Sai: un supergruppo pronto a una rivoluzione

Fondiaria Sai: un supergruppo pronto a una rivoluzione

Questa l’ho beccata su Milano Finanza via Assinews. L’autrice dell’articolo è Anna Messia. Fondiaria-Sai vuole rivoluzionare il settore Rc auto. Una notiziona, visto che quel gruppo è un gigante del ramo Rca, con un bel 25% di quota.

Ma cosa’ha in mente l’amministratore delegato di Fondiaria-Sai, Fausto Marchionni? Una tariffa più personalizzata, cioè più ritagliata su misura in base al rischio assicurato. È necessario applicare questo criterio con ancora più rigore di quanto avvenga ora: più il cliente è potenzialmente costoso per la Compagnia, più deve pagare.

Allora, la Rca Fondiaria-Sai si baserà (secondo MF) anche sui costi dei ricambi dei veicoli assicurati. Più cara la macchina da riparare, più salata la polizza. Conseguenza: le Rca Fondiaria Sai saliranno.

Ma il fatto è che quel gruppo è così importante da trascinare tutti gli altri. Ben presto è probabile che le altre Compagnie seguano l’esempio di Fondiaria-Sai, con aumenti generalizzati.

E qual è la vera causa del rialzo tariffario? L’indennizzo diretto, che obbliga l’Assicurazione a tirare fuori i soldi per rimborsare i propri clienti. Ovvio: un automobilista con una vettura che ha pezzi di ricambio costosi è un peso di un certo rilievo per la Compagnia. Che è tutto fuorché un ente di beneficenza. Se è il sistema a essere sbagliato (l’indennizzo diretto), è scorretto prendersela con la Compagnia, la quale nasce e vive per mietere profitti.

di Ezio Notte @ 00:17


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. DEVONO RISARCIRE SOLO LE AUTO EFFETTIVAMENTE RIPARATE. NON DEVI DARE LA POSSIBILITA’ ALLA GENTE DI MONETIZZARE CON L’INCIDENTE. HAI L’AMMACCATURA? TI AGGIUSTO L’AMMACCATURA. NON VA BENE PRENDERE I SOLDI IN CONTANTI E FARCI UNA VACANZA. ELIMINI LO STIMOLO DI MONETIZZARE LA MACCHINA E NE BENEFICIEREBBERO TUTTI:ASSICURATORI (MENO RISARCIMENTI) ,CARROZZIERI (PIU’ LAVORO), I RICAMBISTI(+ VENDITE) E INFINE GLI AUTOMOBILISTI ONESTI CHE FORSE VEDRANNO UN RCA MENO COSTOSA.QUINDI LA MACCHINA NON SI DEVE TRASFORMARE IN ASSEGNO. LA GENTE I SOLDI NON LI DEVE VEDERE….. PAGHI LA POLIZZA? TI AGGIUSTO LA MACCHINA, NON TI DO I SOLDI PER ANDARE ALLE MALDIVE.

    Commento by cecio — 11 giugno 2010 @ 01:48

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.