OmniAuto.it

6 gennaio 2010

Rca: rimborsi più veloci. Anche troppo

Risarcimenti rapidi come un treno: un bene?

Risarcimenti rapidi come un treno: un bene?

Segnalo che adesso l’Isvap (vigila sulle Assicurazioni) fornisce un’informazione più ricca sulle coperture assicurative del comparto auto. Che rappresenta oltre la metà della raccolta dei rami danni e circa un quinto di quella complessiva. Con circolare statistica vengono forniti dati e indicatori tecnici annuali relativi sia alle coperture di Responsabilità civile auto (Rca) sia alle garanzie accessorie (ramo Corpi di veicoli terrestri).

Ebbene, l’indagine evidenzia che nel 2008 la velocità di liquidazione dei sinistri è aumentata sia come numeri (69,7% contro il 61,5% del 2007) sia come importi (42,2% contro il 34,6% del 2007). Nello stesso tempo, sono diminuiti i cosiddetti sinistri senza seguito (sinistri che, dopo essere stati denunciati, non danno luogo a esborso) passati dal 10,01% del 2007 all’8,67% del 2008).

La velocità di liquidazione si è incrementata anche per il ramo Corpi di veicoli terrestri sia come numeri (dal 78,3% del 2007 all’83,7% del 2008) sia come importi (dal 68,8% del 2007 al 74,5% del 2008).

Secondo l’Isvap, i dati riflettono gli effetti positivi indotti dalla procedura di risarcimento diretto con particolare riguardo alla velocità di liquidazione dei sinistri.

Sarà, ma noi di Automobilista.it ci andremmo cauti a parlare di effetti positivi. Per una ragione semplice. Prima dell’indennizzo diretto (febbraio 2007), avevi più frecce al tuo arco per contrastare la tua Assicurazione: se volevi non accettare il risarcimento offerto dalla Compagnia del responsabile dell’incidente (e opporti, magari per vie legali), la strada era ripida ma non impossibile. In questo modo, i rimborsi slittavano. Adesso, invece, col risarcimento diretti, è assai più arduo e faticoso difendersi: è la tua Compagnia che ti dà il rimborso; dovresti opporti a questa e farle la guerra, con strumenti ancora non del tutto chiariti.

Risultato, il gioco è più complicato: uno prende i soldi subito, magari anche pochi ma immediatamente, piuttosto che infognarsi in lunghe discussioni col proprio assicuratore o magari in una vera e propria causa legale. Che gratuita non è…

foto flickr.com/photos/8628950@N06

di Ezio Notte @ 00:01


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. […] dalla tua Compagnia in caso di incidente) i risarcimenti da parte delle Assicurazioni sono più rapidi; poi ci raccontano che no, non è vero: i rimborsi devono velocizzarsi parecchio. E prim’ancora […]

    Pingback by Risarcimenti Rc auto, è delirio | Automobilista.it — 13 marzo 2010 @ 23:35

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.