OmniAuto.it

12 settembre 2010

Revisione auto: i bizzarri cambiamenti dell’articolo 80 del Codice della strada

Revisione auto: ennesimo pasticcio

Sino a fine luglio, il vecchio Codice della strada, all’articolo 80, diceva questo: se tu vai in giro con l’auto non revisionata, ti tolgo la carta di circolazione. Il “libretto” va in Motorizzazione entro cinque giorni. La macchina viene condotta in un luogo di custodia, da annotare nel verbale. Prendevi appuntamento in Motorizzazione per la revisione. Dal giorno del ritiro della carta, potevi guidare l’auto solo il giorno della revisione, per portarla in Motorizzazione. E c’è la multa di 155 euro.

Ora, da agosto, col nuovo Codice della strada, non ti ritirano il “libretto”. Paghi 155 euro. L’agente di Polizia annota sulla carta di circolazione stessa che devi andare a fare la Motorizzazione. “L’organo accertatore annota sul documento di circolazione che il veicolo è sospeso dalla circolazione fino all’effettuazione della revisione. È consentita la circolazione del veicolo al solo fine di […]” fare “la prescritta revisione. Al di fuori di tali ipotesi, nel caso in cui si circoli con un veicolo sospeso dalla circolazione in attesa dell’esito della revisione, si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma di 1.842 euro. All’accertamento della violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria del fermo amministrativo del veicolo per novanta giorni. In caso di reiterazione delle violazioni, si applica la sanzione accessoria della confisca amministrativa del veicolo”.

È una bizzarria. Inserita allegramente dai politici. Infatti, come fai ad andare a casa se hai il “libretto” ma puoi muoverti solo per fare la revisione? E se hai bisogno di un’officina per fare modifiche prima della revisione, come ti comporti?

L’ennesima prova che questo Codice riformato è scritto coi piedi. Sono leggi che rispecchiano la nostra classe politica.

foto flickr.com/photos/turtlemom_nancy

di Ezio Notte @ 15:43


2 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 2 Commenti

  1. […] qui della bizzarria del nuovo articolo 80 del Codice della strada sulla revisione. Ma c’è un bel […]

    Pingback by Revisione: una gatta da pelare anche per gli agenti di Polizia | Automobilista.it — 12 settembre 2010 @ 16:05

  2. sembra che almeno potenzialmente gli unici a guadagnarci siano gli avvocati

    Commento by gypzino — 24 settembre 2010 @ 10:52

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.