OmniAuto.it

27 febbraio 2010

Ricorso al Giudice di pace: la complicazione che ti mette in croce

Cosa c’è di più brutto della burocrazia? Solo la morte. Ecco perché ti hanno messo una procedura burocratica contorta per fare ricorso contro una multa al Giudice di pace: il contributo unificato di 30 euro più otto euro di forfait; 38 euro totali belli caldi. Così tu, automobilista maledetto – che, invece di pagare in silenzio, osi opporti all’amministrazione pubblica – dovrai sbatterti come un pazzoide schizofrenico per avere ragione di una multa ingiusta.

Chiedi a qualsiasi automobilista, oggi: come paghi la tassa per fare ricorso al Giudice di pace? Nessuno lo sa. Devi andare a informarti su questo sito. Dopodiché, il pagamento del contributo unificato può essere effettuato presso
gli uffici postali utilizzando l’apposito bollettino di conto corrente postale; oppure vai in banca utilizzando il modello F23 (vedi foto); terza soluzione, vai in tabaccheria; altra strada, i concessionari della riscossione.
Ti tocca questa rogna. La burocrazia più il balzello di 38 euro. È una vergogna sconfinata, un assist vincente a tutti i Comuni che usano le telecamere per fregarti soldi, un’ingiustizia che lede il tuo diritto alla difesa.

Tutto con la scusa di snellire il lavoro delle Cancellerie dei Giudici. Balle. Voglio vedere il Fisco come fa a cavarsela quando si trova davanti i cittadini che non hanno pagato il balzello, vincendo però il ricorso: cosa fai, il Fisco, ti chiede i soldi per poi ridarteli perché hai vinto esercitando un tuo diritto? E per tutti quelli che perdono, ma non han pagato i 38 euro, come fa il Fisco a beccarli? Quanti soldi impiega per fare le ricerche? D’altronde, la Finanziaria non specifica che, senza aver pagato la tassa, tu non abbia diritto a fare ricorso: un Giudice di pace non può certo mettersi a controllare se hai pagato…

di Ezio Notte @ 18:07


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. […] tassa di 38 euro per fare ricorso al Giudice di pace ci fa schifo. A nostro giudizio, lede la Costituzione, in relazione all’articolo 2, comma 212 della Legge 23 […]

    Pingback by Sei un automobilista povero? E allora devi morire senza fare ricorso | Automobilista.it — 4 marzo 2010 @ 23:15

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.