OmniAuto.it

20 settembre 2009

Rimbambiti dalla tecnologia

Aumentano i dispositivi tecnologici sulle auto: servono?

Aumentano i dispositivi tecnologici sulle auto: servono?

Ogni giorno, a noi di Automobilista.it arriva un comunicato di una Casa automobilistica che illustra sbalorditive novità tecnologiche dei modelli. Ma qui c’è un grosso rischio: che il cruscotto e la plancia, stracolmi di magici pulsanti, diventino fonte di distrazione per il guidatore. Il quale deve fare un uso intelligente di quegli strumenti: insomma, non deve salire a bordo pensando di trovarsi in una sala giochi.

Ci riferiamo a navigatori, lettori Dvd, aggeggi che consentono di comunicare. Ma anche a spie luminose, avvisatori acustici e altre diavolerie.

Adesso, addirittura, stanno per arrivare sistemi da fantascienza: display Lcd anziché il quadro strumenti con applicazioni scaricabili, tipo quelle dell’iPhone.

Il guaio è che nelle statistiche degli incidenti stradali la voce “sala giochi” non la trovi. Se uno va a sbattere contro un muro perché scherzava col navigatore, il sinistro viene catalogato fra quelli causati da “distrazione”. E l’allarme sociale, da far sentire chiaro e forte a chi guida, non scatta. Tutt’al più, gli si dice di non distrarsi: raccomandazione generica che non salva l’automobilista rimbambito dalla tecnologia in macchina.

Che ne dite?

foto flickr.com/photos/jurvetson

di Ezio Notte @ 06:00


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.