OmniAuto.it

13 settembre 2011

Salvavita eCall a 100 euro. Certo, e pure un orsacchiotto in omaggio

Un Teddy Bear per ogni eCall!

C’è molta eccitazione sul Web a proposito dell’eCall: compone automaticamente il numero unico europeo di emergenza 112 in caso di incidente grave e comunica l’ubicazione del veicolo ai servizi di soccorso.

I siti dicono che sarà obbligatorio dal 2015: bufala. La Commissione europea aveva già invitato gli Stati a diffondere eCall in tutta Europa su base volontaria entro il 2009 (IP/09/1245), ma l’adozione è stata molto lenta. Ora la stessa Commissione ha fatto il primo passo per garantire che il numero di chiamata di emergenza salvavita in caso di incidente stradale sia operativo entro il 2015: una raccomandazione adottata l’8 settembre esorta gli Stati membri a assicurarsi che gli operatori delle reti di telefonia mobile aggiornino le proprie infrastrutture in modo che le chiamate eCall siano trasmesse in maniera efficiente ai servizi di soccorso.

Altra bufala. I siti dicono che Call costerà 100 euro. In realtà, il costo d’installazione del sistema eCall è stimato in 100 euro per auto nuova. Ma poi devi pagare l’abbonamento annuale per il servizio (ci sono di mezzo i satelliti): facciamo altri 50/100 euro l’anno? Dipende da quel che chiedi: vuoi anche il localizzatore satellitare per individuare la macchina dopo il furto? Vuoi lo sconto sulla Rca? Dopodiché, va affrontato il discorso dell’eCall quando cambi auto: chi paga la disintallazione dalla vecchia auto? Chi paga l’installazione sull’auto nuova?

Scusate se non ho pietà della disinformazione dei siti Web. Un po’ sono cattivo, un po’ faccio da sentinella per assicurare la verità e per tutelare voi automobilisti.

Contatti: ezio.notte at omniauto.it

foto flickr.com/photos/brookfieldlibrary

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.