OmniAuto.it

31 agosto 2010

Sana demagogia animalesca

Animali. Meglio degli uomini

I politici hanno modificato gli articoli 177 e 189 del Codice della strada: riguarda gli incidenti con danni ad animali. Ora c’è l’obbligo, per l’utente della strada, in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento, da cui derivi danno a uno o più animali d’affezione, da reddito o protetti, di fermarsi e di porre in atto ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento di soccorso agli animali che abbiano subìto il danno. Per chi non lo fa, 389 euro di multa. Per altri che non soccorrono l’animale ferito, 78 euro.

È una norma giusta. Peccato che non verrà mai applicata. È fumo negli occhi gettato con estrema abilità dai politici, ed enfatizzato da certi mass media.

foto flickr.com/photos/davelau

di Ezio Notte @ 23:51


3 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 3 Commenti

  1. Concordo pienamente con Ezio Notte, propongo però una semplice idea: perchè non riscrivere sul sito il testo del Codice della Strada articolo per articolo , poco per volta s’intende e poi a fianco , di seguito scrivere come Automobilista .it lo vorrebbe?
    Capisco che sarebbe come riscrivere la Divina Commedia ma almeno proviamoci. Che ne pensa Ezio Notte?

    Commento by gianni — 1 settembre 2010 @ 09:43

  2. Non male come idea.

    Commento by Ezio Notte — 4 settembre 2010 @ 23:15

  3. E allora forza Ezio, cominciamo magari creando un post a parte.

    Commento by gianni — 5 settembre 2010 @ 21:08

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.