OmniAuto.it

14 giugno 2009

Sarà… ma secondo noi di Automobilista.it, quel preventivatore Isvap serve a poco

Il nome è semplice: TuOpreventivatOre. È una specie di calcolatore su Internet: ti fa confrontare i preventivi Rca di tutte le imprese presenti sul mercato. Basta andare qui, sul sito Isvap (vigila sulle Assicurazioni).

Ti registri, inserisci i tuoi dati (auto, classe di merito, residenza ecc.) e dopo qualche ora (circa otto, secondo la nostra prima esperienza) ricevi i preventivi via mail.

In teoria, il preventivatore Rca online dell’Isvap ti dà una panoramica sulle tariffe Rc auto disponibili sul mercato. Dopodiché, ti rivolgi direttamente alle imprese e agli intermediari per l’acquisto della polizza prescelta. Basta tenere presente che i preventivi elaborati dal sistema sono vincolanti per le imprese per almeno 60 giorni dalla data del loro ricevimento e comunque non oltre la durata della tariffa in corso.

L’obiettivo è consentire all’automobilista di orientarsi nella giungla Rca. Infatti, per avere il singolo preventivo da ogni Compagnia, dovresti scaricare le tariffe da ogni sito delle Assicurazioni: 65 tariffe. Ti occorre una vita. Idem se vai in agenzia: devi girare per tutta la città, se ce la fai a trovare tutte le Compagnie. Con il preventivatore online, dopo poche ore hai i preventivi in pdf, ordinati per prezzo.

Tuttavia, c’è un problema, poco evidenziato dai mass media, intenti a fare il copia e incolla dei comunicati stampa. Una cosa è la tariffa dell’Assicurazione; un’altra il prezzo finale, con lo sconto praticato dall’intermediario. Per esempio, la Compagnia A fa un preventivo di 500 euro l’anno e gli agenti di quell’impresa non concedono sconti. La Compagnia B rilascia invece una Rca di 530 euro; però gli intermediari praticano ribassi di 70 euro, col risultato che vai a pagare 440 euro, meno che con la Compagnia A.

Può succedere, eccome. Ecco perché quelle tariffe Rca possono solo fare un po’ da bussola, rispetto alla realtà data dal prezzo vero.

Raccontateci la vostra esperienza: avete testato il preventivatore?

di Ezio Notte @ 17:29


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.