OmniAuto.it

20 settembre 2010

Servizio antibufala. Quiz patente: secondo noi l’Asaps sbaglia

Quiz patente: paura, eh?

Su Asaps, che mettiamo in freezer, leggiamo: “In base alla circolare ministeriale dello scorso luglio, da gennaio 2011 i quiz per il conseguimento della patente cambieranno e diventeranno più difficili. Infatti a partire dal prossimo anno i candidati saranno obbligati a prepararsi in modo più approfondito visto che, per come saranno formulate le domande, imparare a memoria sarà molto più complicato”.

E fin qui si può essere d’accordo.

Poi l’Asaps dice: “Se prima l’esaminando doveva indicare tra 3 affermazioni quella vera, ora invece ci saranno tre affermazioni raggruppate ma ad ognuna di essa occorrerà rispondere vero o falso. Il candidato inoltre si troverà a video 40 domande invece di 30 con la possibilità di commettere, come prima, al massimo 4 errori. Quindi il numero degli errori possibili rimarrà lo stesso, a fronte però di un aumento delle domande”.

In realtà, a nostro avviso, è una bufala. Anche gli attuali quiz sono così: a ognuna delle 30 proposizioni devi rispondere “Vero” o “Falso”, in quanto le 3 affermazioni associate a ogni domanda possono essere tutte false, tutte vere, due false e una vera o viceversa.

È invece giusto quando si dice che da 30 le proposizioni (non sono vere e proprie domande) diverranno 40.

Allo stesso modo, secondo noi, sbagliano tutti i blog e i siti che han fatto il copiaincolla da Asaps.

di Ezio Notte @ 22:21


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.