OmniAuto.it

17 luglio 2013

Sistema Ceyeclops 3.0: omologazione nella versione free-flow. Ecco un altro fenomeno multare nelle Ztl

Un Grande Fratello inarrestabile

La Bridge di Reggio Emilia ha chiesto al ministero l’omologazione di un sistema di controllo degli accessi di veicoli nelle zone a traffico limitato denominato Ceyeclops 3.0.

Dunque, il Consiglio superiore dei lavori pubblici ha espresso parere favorevole all’omologazione con le seguenti  prescrizioni e raccomandazioni: che per quanto riguarda il contesto di installazione, nell’apposito  manuale dovranno essere specificate in maniera più puntuale le caratteristiche e l’altezza di montaggio  del dispositivo e devono essere riportati i vari scenari nel caso di controllo di più corsie;che nel  manuale Installatore sia riportata la corretta distanza minima di sicurezza dall’illuminatore per garantire la sicurezza degli addetti alla manutenzione;che nel manuale siano descritte con maggiore  precisione le attività di manutenzione; che siano verificate le condizioni di interoperabilità tra  sottosistemi differenti e le procedure organizzative del gestore e dell’autorità che accerta le infrazioni;  che sia posta particolare attenzione all’installazione del sistema in modo da non costituire pericolo per la circolazione sia dei veicoli sia dei pedoni, nel rispetto delle norme di sicurezza sull’installazione di  apparecchiature elettriche in zone accessibili al pubblico anche in relazione agli interventi di  manutenzione;che siano sviluppate specifiche valutazioni sull’idoneità dei sostegni in relazione alle  effettive condizioni di impiego; che sia prevista una fase di validazione del sistema nelle specifiche  condizioni di installazione e impiego.

Alla fine, Ceyeclops 3.0 è omologato. Le Amministrazioni interessate alla installazione del sistema dovranno verificare che, per effetto della installazione dei componenti il sistema e di organizzazione dei varchi, non si  determini pericolo per la circolazione dei veicoli e dei pedoni in relazione sia alle norme di sicurezza sull’installazione di apparecchiature elettriche in zone accessibili al pubblico, sia per gli interventi di manutenzione.

E va bene. Per fare ricorso contro eventuali multe ingiuste, qui.

di Ezio Notte @ 00:00


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.