OmniAuto.it

27 novembre 2011

Smog magia: ora il blocco c’è, ora non c’è, poi riappare e riscompare

Molto smog sui maghetti

Quei maghetti dei nostri amministratori della cosa pubblica fanno prodigi. A Milano non si respira causa smog. Allora, il sindaco Pisapia vuole imporre il blocco per il centro.

Dopodiché, sorpresa: “In ragione della convocazione del tavolo dei 134 Sindaci, il Comune di Milano ha deciso di revocare la seconda parte dell’ordinanza dello scorso 18 ottobre che prevedeva, tra l’altro, il blocco della circolazione nella zona Area C”.

Però rimangono in vigore i divieti della prima fase che non permettono la circolazione di auto benzina Euro 0; auto diesel Euro 0, Euro 1 ed Euro 2 non dotati di sistemi di riduzione della massa di particolato allo scarico, in grado di garantire un valore di emissione del particolato almeno pari al limite fissato per lo standard Euro 3; ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli a due tempi Euro 1 nonché ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli Euro 0 ed Euro 1 alimentati a gasolio.

La verità è che non sanno che pesci prendere. La disorganizzazione è totale. Il marasma è cresciuto quando l’Atm (insomma i tram e i bus e la metro di Milano) avrà detto: e ora, questi 50.000 individui in più dove li mettiamo?

Perché dovete sapere che Milano, già senza il blocco alle auto in centro, esplode. I mezzi pubblici traboccano di carne umana. Sono carri bestiame. Senza ossigeno. Se a questo ci aggiungi altre 50.000 persone, che razza di casino infernale viene fuori?!

di Ezio Notte @ 09:20


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.