OmniAuto.it

25 aprile 2011

Sorridi automobilista, sei su federalismo a parte

Dai, diteci che è tutto uno scherzo...

Federalismo fiscale: è in arrivo e nessuno ora può dire se porterà benefici e a chi. Però ecco lo scenario per gli automobilisti. Se non fosse drammaticamente possibile, ci sarebbe da ridere.

1)
Le Rca saliranno del 3,5%. Ora il Fisco già picchia duro: tassa del 12,5% sulla Rca netta della Compagnia, più il contributo al Servizio sanitario nazionale del 10,5% sulla stessa Rca netta. In futuro, la riforma del Fisco in senso federalista lascia che le Province decidano se abbassare o alzare del 3,5% quell’aliquota del 12,5%. Dai, lo sanno anche i neonati che si arriva sicuro al 16%.

2)
L’Ipt, l’Imposta provinciale di trascrizione, ti scannerà di più. Ora già ti succhia l’anima quando compri l’auto nuova. Col federalismo fiscale, l’importo non sarà più fisso, ma varierà secondo la potenza. Con tasse diverse in base alla Provincia. Risultato, l’Ipt diventa ancora più una legnata, se l’auto ha una potenza superiore ai 53 kW.

di Ezio Notte @ 01:29


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. ahah ma figurati se passa il federalismo ^_^ poveri leghisti e la loro maggioranza immaginaria

    Commento by DarioLOL — 18 maggio 2011 @ 05:55

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.