OmniAuto.it

24 maggio 2011

Sperando che il prossimo sindaco di Milano si occupi del racket della sosta nella movida notturna

Soldi o auto rotta?

Non m’interessa se a Milano vincerà la Moratti o Pisapia: parteggio solo con chi ha l’auto e la guida in modo prudente. Fra le tante speranze che nutro, a prescindere da quale sarà il nuovo sindaco, e oltre all’abbattimento immediato di quell’obbrobbrio medievale chiamato Ecopass, c’è questo: una dura lotta al racket della sosta nella movida notturna. Una mia amica l’ha sperimentata sulla propria pelle. Perché quei gentiluomini che si avvicinano a chiedere denaro (perlopiù nordafricani) puntano vittime deboli. Il trucco è semplice: parcheggi l’auto nelle vicinanze di corso Como, lì dove si va per divertirsi (a caro prezzo), e si avvicina un omone. Che ti dice: mollami 5 euro o ti spacco la macchina. E tu cosa fai? Puoi cedere oppure cerchi un altro parcheggio a qualche chilometro di distanza.

Non è ammissibile che in una metropoli europea accadano cose del genere. Parigi, Londra, Madrid sono distanti anni luce. Vediamo se cambierà qualcosa. Vediamo cioè se Milano proseguirà la sua discesa verso il Nordafrica o tenterà una risalita verso l’Europa.

di Ezio Notte @ 23:34


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.