OmniAuto.it

Articoli Taggati con ‘divieto di sosta’ (3 articoli)

5 maggio 2011

Sosta 2: concorso in omicidio. Giusto così

Sosta e sangue, binomio possibile

Dopo il primo post sulla sosta “pericolosa”, eccone un secondo ancora più pesante. Una donna è stata condannata a sei mesi di reclusione per aver parcheggiato in sosta vietata la sua auto in prossimità di un incrocio in via Castelbarco, a Milano, il 16 luglio 2009. Motivo: il parcheggio avrebbe contribuito a provocare la morte di un motociclista di 29 anni, investito da un’altra auto, il cui guidatore non ha rispettato la precedenza. C’è poi un terzo imputato, che pure aveva parcheggiato in divieto, rinviato a giudizio.

L’accusa era di concorso in omicidio colposo in violazione del Codice della strada. Il problema è che l’investitore non ha rispettato la precedenza anche perché la … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 12:45


Nessun commento Leggi tutto


Sosta 1: il reato per aver volutamente creato disagio al vicino di casa

Occhio a non intralciare

Qui non parlo di un banale divieto di sosta, ma di roba pesante. Se parcheggi l’auto nel cortile condominiale, impedendo l’uscita di un’altra auto di un altro condomino, e volontariamente causando disagio, rischi di essere condannato penalmente. È successo di recente: 30 giorni di reclusione più risarcimento dei danni in favore della costituita parte civile per il reato di violenza privata. La vicina, “intrappolata”, aveva accusato un malore. Così ha deciso la Cassazione, con sentenza 7592/2011.

Alla Suprema corte si era rivolta proprio la persona che aveva parcheggiato. Ma ha perso. A nulla è valsa la versione difensiva: il ritardo nel rimuovere il veicolo dalla posizione d’intralcio sarebbe dipeso dal fatto che non era … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 12:24


Nessun commento Leggi tutto


28 maggio 2010

Ricorsi crollati della metà? L’intento soffocatore, e non deflativo, della tassa di 38 euro

Ok anche le carte di credito, grazie

Ok anche le carte di credito, grazie

Dicono i saggi che la tassa di 38 euro per fare ricorso al Giudice di pace (c’è da inizio anno) serva a far diminuire le opposizioni e ad alleggerire il carico di lavoro delle Cancellerie. Il gossip che abbiamo raccolto è tremendo: ricorsi ai Giudici in nettissimo calo. Grosso modo, siamo a un -50%.

Allora, l’obiettivo è stato raggiunto? In teoria, sì. Ma noi di Automobilista.it denunciamo l’intento soffocatore, e non deflativo, della tassa di 38 euro. Il nostro diritto alla difesa viene malmenato. Infatti, chi mai farà ricorso contro una multa di una cinquantina di euro, se deve pagarne 38 di tasse?

Gli unici a godere … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


1 commento Leggi tutto