OmniAuto.it

Articoli Taggati con ‘droga’ (20 articoli)

24 settembre 2016

Revoca patente auto: alla faccia delle leggi italiane chiare e univoche

 

Ecco il risultato di leggi poco chiare

Ecco il risultato di leggi poco chiare

1) Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Terza) ha pronunciato una sentenza nel giugno 2016. A seguito del controllo del tasso alcolemico, il Comando della stazione dei Carabinieri di Mathi ha rilevato la violazione dell’art. 186, comma 2, lettera c), del codice della strada, poiché era risultato l’uso di sostanze alcoliche, con valore di 3,40 grammi per litro, superiore alla soglia di 1,50. La patente (rilasciata nel 1979) è stata conseguentemente ritirata e trasmessa alla Prefettura di Torino, con la conseguente sospensione per il periodo di un anno, ai sensi dell’art. 186, commi 8 e 9, del codice della strada. Sottoposta a nuova … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 18:52


Nessun commento Leggi tutto


2 gennaio 2014

Omicidio stradale: la (tutt’altro che) misteriosa giravolta del ministro Annamaria Cancellieri

Omicidio stradale: bizzarrie politiche

Omicidio stradale: un nuovo possibile reato da assimilare a quello volontario. Prevederebbe pene molto più dure rispetto all’omicidio colposo (per imprudenza) previsto oggi in caso di incidente mortale per guida in stato alterato da alcol o droghe.

Aprile 2012, Annamaria Cancellieri, ministro dell’Interno: “Sull’introduzione del reato di omicidio stradale gravano perplessità di ordine tecnico relative, in particolare, all’individuazione dell’elemento soggettivo e ai rischi di sovrapposizione con le ipotesi dolose e colpose già disciplinate dal Codice penale”. E per la revoca delle patente a vita? “Una sanzione lunga è già efficace, dato che la patente può essere uno strumento di lavoro”. Il ministro ha poi fatto presente che le sanzioni vigenti per le … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 22:16


2 commenti Leggi tutto


12 novembre 2013

Omicidio stradale: nessun’altra soluzione contro l’alcol assassino

Serve l'omicidio stradale

Ancora gravissimi incidenti dovuti all’alcol. Mentre i politicanti fanno la conta delle poltrone, e cercano di capire come mantenere il loro potere, ci sarebbe anche da fare qualcosa per migliorare la sicurezza stradale. Così, fra una fettuccina e l’altra. Fra un’auto blu e un privilegio. Fra uno stipendio e una consulenza d’oro.  Sono presi a sbrodolare attorno al Tutor.

Un disegno di legge, che muore di stenti chissà dove, diceva una cosa intelligente.

In base alla normativa vigente la persona che, trovandosi alla guida di un autoveicolo in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope, provoca un incidente stradale cui consegue … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 21:14


Nessun commento Leggi tutto


9 ottobre 2013

Alcol, tutti i diritti dell’automobilista: possibili ricorsi contro le multe illegittime

L'alcol t'ammazza

Odio ubriachi e drogati al volante: servirebbero pene durissime e controlli serrati per debellare il fenomeno. Ma ci sono anche i diritti degli automobilisti, e mi pare corretto elencarli.

Dal punto di vista operativo, prima di procedere all’accertamento tramite etilometro, le Forze dell’ordine devono fare le seguenti cose.

1) Avvertire la persona sottoposta alle indagini che ha facoltà di farsi assistere dal difensore di fiducia.

2) Nel caso in cui la persona sottoposta a indagini voglia farsi assistere dal difensore di fiducia, è necessario dare avviso telefonico al difensore e comunicargli che l’accertamento avverrà comunque, se il legale non giungerà sul posto entro pochi minuti. Quanti? La legge non lo dice. Grosso modo, facciamo mezzora.

3) Scrivere nel … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:20


Nessun commento Leggi tutto


28 settembre 2013

Incidenti per alcol o droga: il Tutor non c’entra nulla!

I tossici se ne fregano del Tutor

Incidente mortale sul Grande raccordo anulare. Il Codacons chiede il Tutor. Lo dice in una nota il presidente dell’associazione Carlo Rienzi in merito al sinistro avvenuto poche notti fa sul Gra all’altezza dell’uscita per via Ardeatina, provocato da un’auto il cui conducente è risultato positivo ai test sul consumo di stupefacenti.

Ma che c’entra il Tutor con la droga e l’alcol?! Zero. Che te ne fai di una telecamera se c’è un tossico maledetto o un ubriaco vigliacco, che poi con ogni probabilità se la darà a gambe? Zero.

È inconcepibile che il Tutor diventi la panacea di ogni male: si vuole combattere la guida sotto l’effetto di alcol … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 22:53


1 commento Leggi tutto


18 marzo 2013

Droga, drammatico allarme sottovalutato

Droga e incidenti: occhio

Per capire se un ubriacone vuole ucciderti guidando la macchina, c’è l’alcoltest: se positivo, il tizio viene fermato e paga. E per la droga? Non c’è nulla di simile all’alcoltest, per legge. Solo il prelievo ematico da conto dell’alterazione. Non basta nemmenop l’esame delle urine per accertare la guida drogata. Di recente, un brutto personaggio – rimasto coinvolto in un sinistro – è stato sottoposto all’esame in ospedale e per questo denunciato per guida drogata. Contro la conseguente condanna, l’interessato ha proposto appello e poi ricorso in Cassazione. Alla fine, ha vinto: niente esame del sangue, niente batosta. Il guaio è che devi dimostrare che la droga il guidatore l’ha presa poco prima, … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:00


Nessun commento Leggi tutto


12 settembre 2012

La retromarcia sulla droga

Retromarcia sbadata

E così il Parlamento ha fatto marcia indietro. Doveva bastonare i tossici che ammazzano in auto, introducendo una regoletta semplice semplice: se sei drogato per aver sniffato coca un minuto prima del controllo, o se lo sei per aver sniffato una settimana prima del controllo della Polizia su strada, differenza non c’è. Sei pericoloso, ti legno con 1.500 euro, ti ritiro la patente, e in macchina vai a uccidere la gente in un altro Paese a tua scelta. Magari in Svizzera: sì, prova lì a fare uno scherzetto del genere, e poi vediamo che cosa ti combinano. E invece, il Parlamento ha cancellato questa norma del Disegno di legge di riforma del Codice della strada: … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 22:03


Nessun commento Leggi tutto


28 luglio 2012

Dal prossimo autunno il tossico tremerà

Stretta sui tossici

Codice della strada, finalmente si picchia duro contro i drogati al volante. In un Disegno di legge (che potrebbe divenire Legge a ottobre 2012), l’articolo 3 intende potenziare le modalità di controllo dell’assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope da parte dei soggetti che guidano in stato di alterazione psico-fisica di cui all’articolo 187 del codice della strada. In particolare, vengono sostituiti i commi 2-bis e 3 di tale articolo. Rispetto al testo vigente, si prevede, in via generale, che si possa procedere ad accertamenti quando si abbia ragionevole motivo di ritenere che il conducente “abbia fatto uso” di sostanze stupefacenti o psicotrope e non quando si abbia ragionevole motivo di ritenere che il soggetto … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 22:09


Nessun commento Leggi tutto


23 marzo 2012

Il drogatello allegro

Droga assassina

Allora il ministero dell’Interno ha chiarito: il drogatest sulla saliva vale zero. La colpa? Del Codice della strada, incomprensibile a ogni essere umano, e dei politici che non emanano Decreti necessari al buon funzionamento delle regole della circolazione. Non c’è infatti lo Schema d’attuazione per realizzare compiutamente la riforma del 2010.

Risultato. In teoria, se appena appena ti droghi, becchi una multa di 1.500 euro, più altre pene. Nella realtà, per scovare il tossico, servono esami ultra approfonditi, in stile CSI. Invece, se superi il limite di alcol di un nonnulla, vieni multato. Idem se corri un filo oltre il limite.

Eppure, la droga uccide il cervello e sulle strade. Ma questo pare non interessare. Uno dei … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


26 dicembre 2011

Personaggio pericoloso? Patente sospesa anche a distanza di tempo dall’incidente

Stop patente ritardato: sì

Sentenza 28032, seconda sezione civile, del 21-12-2011, della Cassazione: in teoria, la patente dovrebbe essere sospesa nell’immediatezza dell’incidente. Ma che succede se il provvedimento è adottato a distanza di mesi dal sinistro? È legittimo, se la personalità e i precedenti dell’automobilista sono tali da far ritenere che questo sia pericoloso per gli altri.

La Cassazione ha accolto il ricorso della Prefettura che si era vista annullare dal Giudice di pace la sospensione della patente nei confronti di un automobilista che aveva provocato un sinistro mortale.

Sei mesi fra l’incidente e la sospensione. Troppi? Per il Giudice di pace s’. Per il Prefetto no. Per la Cassazione, no.

Giusto. La Cassazione ha ribadito la natura di provvedimento … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto