OmniAuto.it

Articoli Taggati con ‘napoli’ (36 articoli)

22 giugno 2012

Napoli, il business milionario del Tutor

Uagliò, ce sta 'o Tutòr!

Mi è arrivato un comunicato dalla Polizia stradale di Napoli: oggetto, l’intestazione fittizia dei veicoli (storia vecchia a dire il vero). Il fatto è che nelle ultime righe veniva indicato il numero di multe fatte dal Tutor sulla tangenziale napoletana, ed è qui che sono sobbalzato: 22.000 sanzioni nei primi sei mesi del 2012.

Sono circa 3.666 verbali al mese, ossia 122 al giorno, uno sproposito. Anche calcolando la multa minima di 39 euro per il superamento dei limiti di velocità di non oltre 10 km/h, fanno 858.000 euro di multe in sei mesi (i proventi delle sanzioni del Tutor vanno allo Stato, come indica … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 06:37


Nessun commento Leggi tutto


30 novembre 2011

Voce del verbo godere

Angosciante

In tre settimane,  111.000 multe per accesso vietato nelle corsie preferenziali: dove? A Napoli. Così, il Comune incasserà 8,5 milioni di euro. Esattamente, il Grande Fratello opea in piazza Dante e via Duomo dal 25 ottobre 2011.

Ma è proprio così? I guidatori sono talmente scemi da farsi ingabbiare dalle telecamere? Si divertono a farsi prendere i soldi dal Comune? È evidente che c’è dell’altro. Per esempio, forse le informazioni non vengono date con sufficiente anticipo. Magari i segnali non sono sufficienti né abbastanza grandi.

E ancora: siamo sicuri che tutti i disabili aventi diritto a circolare in quelle zone a traffico limitato abbiano avuto l’ok dal Comune? Siamo certi che l’amministrazione abbia soddisfatto tutte le richieste? … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 22:54


Nessun commento Leggi tutto


6 novembre 2011

L’Italia bombardata dalla pioggia: dal dramma di Genova al terrore di Napoli. Automobile sventrata dai politicanti italiani

Napoli dramma

Le bombe d’acqua cadute su Genova hanno ucciso. Ma oltre al dramma delle vittime e dei loro familiari, oltre all’angoscia per la devastazione e per le perdite economiche, anche l’automobile è stata sventrata dai politicanti. Hanno costruito dove non si poteva, non hanno organizzato un’adeguata resistenza all’alluvione (annunciata da tempo), e ora si dicono disperati. Mah…

Occhio. Ora sotto la lente c’è Napoli. Le fogne sono otturate da anni. Per non parlare delle voragini nell’asfalto. La città è a elevatissimo rischio: secondo voi, lì dove non s’è ricolto il guaio immondizia, come sono messi i tombini e le vie di fuga per l’acqua? Non stupitevi in caso di allagamenti di scantinati e box e garage: … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 13:29


Nessun commento Leggi tutto


5 novembre 2011

Napoli: furto in auto? Non reagire

Provincia di Napoli: si muore

Santa Maria La Carità, piccolo centro nei pressi di Castellammare di Stabia (Napoli): un ragazzo, in auto, subisce una rapina. Ha accanto la fidanzata. Reagisce ai ladri. Che sparano. Lui muore.

Napoli è una provincia sempre più violenta e invivibile, dove la camorra la fa da padrona e la criminalità, mini e maxi, regna sovrana. Alla gente danno in pasto il calcio, come droga per stordirla, e in buona parte l’operazione riesce. Ma a Napoli, purtroppo, non si può reagire a una rapina, specie quando si è in auto e non si hanno vie di fuga. Il consiglio è di dare i soldi e gli orologi e i cellulari e quant’altro. Non … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 14:45


Nessun commento Leggi tutto


19 agosto 2011

Rc auto al Sud: il dramma continua. Le tariffe Rc auto raggiungeranno vette inaudite

Truffa continua: i dati Isvap

Sapete perché le tariffe Rc auto saliranno ancora di brutto? Leggete qui e lo scoprirete.

Indagine Isvap (vigila sulle Assicurazioni) sul fenomeno della criminalità nel settore assicurativo. Elaborazioni dei dati per l’esercizio 2010. L’incidenza dei sinistri riconducibili a fenomeni criminosi a danno delle Imprese rimane sostanzialmente invariata rispetto all’anno precedente. Infatti, tali sinistri sono stati 69.763, con un’incidenza del 2,3% sulla globalità dei sinistri del ramo, per un importo di 298,1 milioni di euro, pari al 2,42% dell’ammontare complessivo dei risarcimenti e all’1,77% dei premi del ramo.

L’analisi a livello territoriale continua a evidenziare una presenza più marcata del fenomeno in alcune aree dell’Italia meridionale e insulare. Infatti, in Campania si registra che … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


2 agosto 2011

Della invivibilità a Napoli: furto e multe, un’odissea

Pazzesco a Napoli

Napoli. Ti rubano la macchina, fai denuncia di furto . Poi, i ladri commettono 50 infrazioni: circolazione delle Zone a traffico limitato, eccessi di velocità, divieti di sosta. A casa, ti arrivano decine di multe: 50.000 euro di sanzioni. Questa sono storie di vita vissuta, frequenti a Napoli. E il guaio riguarda anche chi ha la moto. Due drammi.

1) Le multe ti vengono notificate a casa poco alla volta. Per ognuna, devi fare una raccomandata con avviso di ricevimento alla Polizia municipale. Che prova ti resta in mano? La ricevuta, se e quando ti arriva a casa. Terrore: potresti ricevere a casa la cartella esattoriale.

2) Non puoi fare il tutto via email né via … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:49


Nessun commento Leggi tutto


17 luglio 2011

Immondizia in strada: finalmente i napoletani si muovono

Monnezza? No!

Se le istituzioni ti fanno morire di immondizia, se i politici – fra una sfogliatella e l’altra – non riescono a risolvere il problema della monnezza, se la camorra mette le mani fra i topi dei sacchetti neri, allora al napoletano non resta che  muoversi. Certo, non possono risolvere il dramma. Ma almeno si rendono utili e danno segni di vitalità. Tam tam sul Web: i cittadini si organizzano.

Attenzione a un guaio sottovalutato: la insicurezza delle strade ricoperte da immondizia. Per scooter e auto è pericolosissimo. Sicché gioisco: finalmente i napoletani si muovono. Tenere pulita la carreggiata è vitale.

Per ora è coinvolta le media borghesia. Quelli ricchi, che abitano a Posillipo, dormono. Il loro … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 20:38


Nessun commento Leggi tutto


13 luglio 2011

Roba che neanche in Africa centrale

Noi automobilisti sull'A3

Campania, poche ore fa. Quaranta gradi all’ombra. Numerosi manifestanti dell’ospedale Maresca occupano le corsie dell’A3 Salerno-Reggio Calabria all’altezza di Torre del Greco. Protestano contro il ridimensionamento dell’ospedale. Autostrada bloccata in entrambi i sensi, dalle 10.25 alle 13. Migliaia di automobilisti intrappolati solo il Sole. In coda, fermi, camion che trasportano sostanze pericolose, bombole di gas e ammoniaca. C’era da impazzire di caldo. C’era da morire. Potevano crepare, nell’ordine, neonati, bimbi, anziani, donne incinte.

Un girone dantesco, reso ancora più bollente dall’asfalto assassino.

S’è giustificato il questore vicario, Antonio Borrelli: “Forzare il blocco? Avrebbe richiesto l’uso di una forza sconsiderata. Otto manifestanti su 10 erano donne, bambini, anziani, disabili, malati in carrozzella. Impossibile usare la forza”.

Per carità, … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


27 giugno 2011

In auto a Napoli? Se trasporti un bimbo, non aprire i finestrini: l’immondizia aggrava i problemi respiratori

Monnezza a Napoli: salvate i bimbi

L’urlo di dolore che si leva da Napoli, città ormai disintegrata dalla monnezza (con una borghesia che ha la mentalità nordafricana anziché centroeuropea), è straziante. A terra, in quella città fantasma dove il ceto medio pensa alle vacanze a Ischia e a Capri, e alla campagna acquisti del Napoli Calcio, 1.720 tonnellate di immondizia che portano topi, malattie, col rischio colera. Situazione altamente critica nella zona flegrea, Giugliano, Lago Patria e Varcaturo. Ma il dramma partenopeo riguarda soprattutto i bimbi. Stando ai pediatri, sono in notevole aumento le patologie respiratorie dei piccoli: le sostanze tossiche emanate dai rifiuti bruciati penetrano nei polmoni dei piccini causando tosse, asma, difficoltà a inspirare. Siamo … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


23 giugno 2011

Immondizia a Napoli. Chi va in auto sul marciapiede rischia l’omicidio colposo

Napoli

Oltre 2.400 tonnellate di monnezza, roghi notturni, esalazioni nauseabonde, blatte, topi, scarafaggi. Rischio malattie della pelle. Accessi al pronto soccorso aumentati del 15%. Intossicazioni in vista. Batteri pericolosi, come quelli di salmonella e leptospirosi. Problemi respiratori causati dalla diossina sprigionata dagli incendi. Terrore colera. Possibile aumento dei casi di tumore fra una decina d’anni. È Napoli.

Una città sventrata, stuprata, dove non si muove foglia se la camorra non ha dato il suo assenso. È la criminalità organizzata che ha messo in piedi il casino. Non so se basterà l’esercito italiano. Forse la soluzione è una missione Onu, con i marines che fanno a pezzi i camorristi. Dopodiché, vanno fatte quattro chiacchiere con una certa borghesia napoletana, … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:38


1 commento Leggi tutto