OmniAuto.it

Articoli Taggati con ‘pirati della strada’ (38 articoli)

20 agosto 2015

Incidente con feriti: i furbetti che si fermano un attimo sono pirati

 

27/07/2015 Treviso. Incidente Viale Vittorio Veneto. © Paolo Balanza - 27/07/2015 Treviso. Incidente Viale Vittorio Veneto. - fotografo: Paolo Balanza

Nessuna pietà per i pirati

Chi fa un sinistro stradale con feriti e si ferma solo un attimo, per poi andare via, è un pirata della strada: lo ha stabilito la Cassazione con sentenza 33335/15. C’è illecito penale se si abbandona il luogo del sinistro prima dell’arrivo delle forze dell’ordine per i rilievi: il reato scatta anche se guidatore scende dall’auto, si accerta delle condizioni dei feriti e poi riprende la marcia. Deve fermarsi e attendere che siano arrivati i soccorsi.

Ma vediamo che è accaduto. Con l’impugnata sentenza resa in data 5 ottobre 2012 la Corte d’Appello di Ancona … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 18:58


Nessun commento Leggi tutto


30 agosto 2013

Perché autovelox e Tutor hanno miseramente fallito

Grande Fratello, grande insicurezza

L’Italia non ce l’ha fatta. L’Unione europea aveva detto: in 10 anni, dal 2001 al 2010, dimezza i morti. Un flop. Neanche nel 2011 ci è riuscita, e le notizie per il 2012 e 2013 sono molto sconfortanti: flop in arrivo. Negli ultimi 10 anni, sulle strade italiane, sono morte oltre 55.000 persone. È come se fosse sparita dalla cartina geografica una città delle dimensioni di Pordenone o Avellino. Eppure c’è la crisi, e gl’italiani usano meno l’auto. Che diamine, è pazzesco che i morti siano così tanti.

Altri Paesi come Spagna e Francia hanno centrato l’obiettivo Ue riuscendo, in alcuni casi, a impiegare meno del decennio previsto. Nel 2010 la diminuzione … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:00


2 commenti Leggi tutto


5 agosto 2012

Ma cosa te ne fai dell’Omicidio stradale?

Assassini senza pietà

Centinaia di politici strapagati non sono stati capaci di introdurre il reato di Omicidio stradale. Dicono che non serva. Dicono che basti la revoca della patente a spaventare i pirati della strada. Sarà. Intanto, col caldo che distrugge il cervello, con l’alcol e la droga che riducono in brandelli la mente di questi assassini schifosi in auto, due ciclisti e un pedone hanno perso la vita nelle ultime ore in tre incidenti a Roma, Reggio Calabria e Milano. Chi andava in macchina poi non s’è fermato a soccorre gli investiti.

Il discorso è semplice: il pirata ora sa che, se verrà beccato, sarà incolpato di omicidio colposo. Non l’ha fatto apposta. Quindi scappa tranquillo. Col … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 18:43


Nessun commento Leggi tutto


18 marzo 2012

In galera

Senza Rc auto? Pericolo crescente

Non sopporto chi va in giro senza Rca. Un plauso alla Polizia che combatte questa piaga: spesso, è chi non ha la Rca a trasformarsi in pirata della strada. Quindi, mi fa piacere che continuino i controlli stradali da parte del Comando di Polizia locale di Cuneo per contrastare il fenomeno delle auto sprovviste della copertura assicurativa obbligatoria di responsabilità civile.

Ecco le auto bloccate di recente perché senza copertura: Ford Fiesta, Audi A4, Alfa 147, Mercedes C220 (quest’ultima pure senza revisione periodica). Confisca, sanzione amministrativa pecuniaria di 798 euro a carico dei proprietari. Basta?

Occhio. Sarà ora di pensare alla galera per questi signori, mine vaganti delle nostre strade. … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 17:46


Nessun commento Leggi tutto


12 gennaio 2012

Con un Suv a Milano uccide un Vigile di proposito. L’assassino non deve più uscire di galera, ma dico no alla criminalizzazione dei tanti automobilisti col Suv

Allucinante

Poche ore fa a Milano episodio atroce. Un guidatore di Suv (una BMW X5) “litiga” con un pedone in via Varè, zona Comasina, davanti alla stazione Bovisa. Interviene un Vigile in bici, che si mette di traverso per evitare la fuga dell’auto. Ma il pazzo criminale sul Suv parte a tutta birra, investe il Vigile, lo trascina per 200 metri, e lo ammazza. Poi scappa. È caccia all’uomo. L’agente Niccolò Savarino aveva 42 anni.

Cinque considerazioni.

1) L’automobilista va acciuffato, processato per omicidio volontario, messo in gattabuia, lasciato lì a marcire in eterno. E basta con questi tossici alcolizzati al volante di auto pericolose.

2) L’episodio fa seguito … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:00


4 commenti Leggi tutto


13 dicembre 2011

Il vero dramma della crisi: il pirata che usa l’auto

Periodo da paura

Leggo che un italiano su cinque ha ridotto l’uso della propria auto. Non riesce a tirare a fine mese, e non può permettersi di andare in macchina così tanto come prima. Picchia soprattutto il caro carburante, con le accise alle stelle. Però incide anche la Rca alle stelle. È quanto emerge dal XIX Rapporto Aci-Censi “Automobile 2011” presentato a Roma. Infatti, l’auto costa sempre di più: 3.278 euro nel 2011 contro i 3.191 del 2010 (+2,7%).

C’è poi chi si disfa della vettura, perché non può più permettersela. Ma questa è tutta gente onesta, senza il becco d’un quattrino. Non posso, non lo faccio. Niente soldi, ninete auto.

Purtroppo, poi, c’è l’aspetto marcio della faccenda. Il … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:58


Nessun commento Leggi tutto


9 ottobre 2011

Un pirata straniero al giorno toglie l’italiano di torno

Sangue sulle strade italiane

I numeri della pirateria stradale sono da brivido: l’Asaps (Amici Polstrada) parla di 644 gli episodi con 99 morti e 759 feriti. Gli ubriachi o drogati sono il 22%. Ma il dramma è che un pirata su quattro è straniero, come se in Italia ci fosse uno straniero su quattro. È il segno dei tempi, un’Italia non pronta ad accogliere questa povera gente, che ormai è talmente disperata da salire in macchina ubriaca o tossica, pronta a uccidere qualcuno. Involontariamente, s’intende: c’è l’omicidio colposo.

I Disegni di legge hanno tempi biblici: chissà quando arriverà il tanto sospirato reato di omicidio stradale, che s’avvicina a quello volontario, e spaventa davvero. Dicono che non sia una … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 21:46


Nessun commento Leggi tutto


5 ottobre 2011

Ma i pirati della strada ci uccideranno tutti?

Pazzesco

In Italia, il fenomeno della pirateria stadale è così devastante che perfino per le persone scomparse si comincia a pensare: sarà stato un pirata della strada a ucciderla e poi a far scomparire il corpo. Sono storie che neppure nei film horror si ha la possibilità di vedere. Sentite qui. A San Giovanni Valdarno (Arezzo), Allison, la guida turistica americana di 23 anni ritrovata senza vita in un fosso al lato della statale 69, è morta investita da un pirata mentre andava a fare un po’ di jogging domenica, a metà pomeriggio. Mercoledì mattina sono iniziate le ricerche ed ecco il suo corpo in un fossato oltre il ciglio della strada e oltre il … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:59


Nessun commento Leggi tutto


24 agosto 2011

Pirata straniero, è allarme sociale

Il colore delle strade italiane fra qualche anno

Cronaca delle scorse ore.

1) A Milano, peruviano travolge tre persone in un doppio tamponamento. Viene bloccato dopo un inseguimento e arrestato per omissione di soccorso. Era ubriaco due volte oltre il limite: un grammo di alcol per litro di sangue contro la soglia tollerata di mezzo grammo.

2) A Roma, un romeno 34enne alla guida, andava contromano con un tasso di alcol nel sangue vicino al coma etilico, ha cercato di picchiare anche il motociclista e i sanitari.

È allarme sociale. Ma i nostri politicanti sono troppo intenti a succhiarci il sangue. E gli enti locali, anziché fermare chi guida in stato d’ebbrezza, piazzano autovelox.

Solo in Italia succede questo: un pirata … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 22:27


Nessun commento Leggi tutto


21 agosto 2011

Omicidio stradale. O altre morti

Priorità: omicidio stradale

Estate di sangue sulle nostre strade per via dei pirati della strada. Ubriachi, uccidono e scappano. Ma la fanno franca anche se vengono beccati. Nel Codice penale, c’è al massimo l’omicidio colposo, quindi non volontario. Un buco normativo. Per questo, oggi più che mai serve l’omicidio stradale, a meno che non si volgiano consegnare le strade italiane a pazzi scatenati che bevono e uccidono.

Cominciamo a mettere loro paura con una bella leggina. Poi se ne riparla.

Nel caso di lesioni gravi o morte provocate da un guidatore di un veicolo che si pone alla guida in condizioni di ebbrezza (tasso alcol superiore a 0,8 g/l) e/o sotto l’effetto della droga la proposta implica che, … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:33


Nessun commento Leggi tutto