OmniAuto.it

Articoli Taggati con ‘stato italiano’ (4 articoli)

10 marzo 2013

Le macchine cadono a pezzi? Occhio alla sicurezza stradale

Italia a rischio

Se l’italiano medio, squattrinato, non ha i soldi per cambiare auto, dovrebbe almeno curare la vecchia macchina a dovere. A quanto pare, così non è. Occhio, perché ne va della sicurezza stradale: freni, stabilità della vettura, usura delle gomme. Fra l’altro, il sistema è così marcio da consentire ai vecchi veicoli di circolare senza problemi, tanto ci sono gli autovelox. Così, si controlla se uno va oltre il limite di un km/h, però chi viaggia coi freni sfasciati e le gomme lisce non la paga. Italia diabolica. Poi ci si stupisce se il nostro Paese rimedia una figuraccia a livello continentale: dal 2000 al 2010, dovevamo dimezzare i morti; nel 2011, non ci siamo … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 15:47


Nessun commento Leggi tutto


21 settembre 2011

Iva al 21%. Allo Stato conviene che il prezzo della benzina scenda?

Iva al 21%, che guaio

Quando il prezzo della benzina sale, i Consumatori tirano la giacca alle istituzioni. Ora siamo a 1,7 euro/litro, e l’allarme è elevatissimo. In tutto questo c’è un problema. Lo Stato incassa le accise su ogni litro di benzina, le tasse cioè. Dopodiché, il Fisco incassa la tassa sulla tassa, ossia l’Iva. Con cui fa strade, ospedali, asili, scuole. Paga pensioni, copre i buchi. E poi, diciamocelo fra di noi, quei soldi servono per pagare i nostri politici, i cui stipendi non sono calati.

Se con l’Iva al 20% lo Stato incassava e sorrideva, adesso con l’Iva al 21% lo Stato incassa e ridacchia.

Servono quattrini, in primis quelli degli automobilisti, limoni da … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


28 aprile 2011

Benzina alle stelle. Non vedo proprio perché lo Stato italiano dovrebbe sbattersi per farla calare

Nella foto, la benzina…

Quando la benza s’impenna, tutti chiedono l’intervento dello Stato. Che dovrebbe incazzarsi con le Compagnie e con gli speculatori: obiettivo, far sì che il petrolio costi meno. Io non capisco perché tutti si rivolgano al Governo italiano: esattamente come tutti gli altri Esecutivi che l’hanno preceduto, manca la motivazione che induca i politici a far abbassare i prezzi. La ragione è semplicissima: diciamo che una bella metà di un pieno se ne va in tasse. È vero che le accise sono fisse, ma c’è il trucco: su tutto, va calcolata anche l’Iva. Che non è mai prefissata, ma rappresenta una percentuale del totale. È sempre il 20%. Allora, quel 20% sarà tanto più … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 22:57


Nessun commento Leggi tutto


24 marzo 2011

Stritolamento

Paga, carogna

Il Fus, il Fondo unico per lo spettacolo, verrà finanziato da te, automobilista. Infatti, arriverà un’accisa di 1 o 2 centesimi sul prezzo dei carburanti. Stupendo: io faccio il pieno e finanzio un amico di un politico; i due avranno fatto bunga bunga assieme per produrre un film.

Ma che razza di schifo è mai questo? Ricordo ancora quando i gestori proponevano una riduzione delle accise. Oh mamma, è successo l’inverso. Pazzesco.

È uno Stato insaziabile, che stritola di tasse l’automobilista. Con responsabilità precise anche per gli eventuali cali nelle vendite delle auto e dei livelli occupazionali nel settore auto.

foto flickr.com/photos/takomabibelot

di Ezio Notte @ 00:42


2 commenti Leggi tutto